Dalla Regione un bando per contributi per la riduzione dei consumi della fornitura di energia per finalità sociali

Written by on 26 Ottobre 2018

Il Settore Servizi Sociali del Comune di Chioggia segnala che la Regione del Veneto, con DGR 1465 del 08/10/18 (BUR 102 del 12/10/18), ha approvato il “Bando per la concessione di contributi di cui al fondo per la riduzione dei consumi della fornitura di energia per finalità sociali”, per realizzare interventi di miglioramento dell’efficienza energetica su edifici esistenti. Le risorse disponibili ammontano ad euro 2.247.548,57 per l’anno 2018.

«È un’opportunità che i cittadini in situazione di difficoltà possono cogliere – sottolinea l’Assessore alle Politiche Sociali e Sussidiarietà dr. Luciano Frizziero – per sostituire ad esempio le stufe di casa con nuove tipologie ad alta efficienza 4 o 5 stelle, o per coibentare le pareti o rendere adeguati gli infissi. Gli uffici dei Servizi Sociali, che ringrazio, sono a disposizione per dare informazioni sul bando e per promuovere queste azioni di efficientamento energetico per chi ne ha più bisogno».

Destinatari. I destinatari del bando regionale sono: famiglie in situazione di disagio economico con Isee fino a 10 mila euro; famiglie numerose (con quattro o più figli), anche non conviventi, a carico fiscalmente al momento della domanda, con un reddito Isee fino a euro 20 mila euro; a persone in condizione di disabilità certificata dall’Ufficio INPS e ai nuclei familiari dove sia presente almeno una persona di età uguale o superiore a 65 anni, purché in una condizione di disagio economico.

Gli interventi ammissibili a contributo sono quelli per migliorare l’indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale ed estiva e dei consumi di energia elettrica e termica, come ad esempio installazione: di generatori di calore alimentati a gas naturale (es: installazione o sostituzione caldaia con una a condensazione), di pompe di calore ecc; valvole termostatiche dei radiatori e di contabilizzatori di energia; pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi sanitari; pannelli fotovoltaici; tecnologie di gestione e controllo automatico (building automation degli impianti termici ed elettrici. Sostituzione dei vecchi corpi illuminanti con lampade Led ed interventi di schermatura esterna che comportino la riduzione dell’irraggiamento solare negli ambienti interni nel periodo estivo (ad esempio tende esterne).

Sono ammissibili al contributo regionale, nei limiti stabiliti dal bando, le spese sostenute dal 01/01/2018 relative alle forniture e ai lavori (opere civili ed impiantistiche). Gli interventi ammissibili al contributo devono avere un importo minimo delle opere di efficientamento energetico pari a mille euro Iva esclusa e sono rimborsabili al 100%, fino ad un massimo di diecimila euro Iva esclusa.


Current track

Title

Artist

Background