Dal Consiglio di Stato per SoCoGas via libera al deposito di GPL

Written by on 28 Febbraio 2019

Il Consiglio di Stato ha emesso questa mattina la sentenza n. 1396/2019, con la quale ha di fatto confermato la sentenza di I grado del TAR, rigettando i ricorsi in appello presentati dall’Amministrazione Comunale e dal WWF (Comitato No Gpl), che chiedevano che venissero riconosciuti da un lato l’abuso edilizio del deposito di Gpl in Val da Rio a Chioggia e dall’altro l’assenza di titolo paesaggistico da parte della Commissione di Salvaguardia di Venezia, come prevede la legge del 1973, n° 171 “Interventi per la salvaguardia di Venezia” (la prima Legge Speciale per Venezia).

«Il decreto interministeriale (Mise e Mit) del 2015, che è stato ritenuto inclusivo di qualsiasi autorizzazione, andava all’epoca impugnato entro i termini previsti per il suo annullamento – commentano il Sindaco Alessandro Ferro e il Vicesindaco Marco Veronese –. Non ci daremo per vinti e valuteremo a breve con l’Avvocatura le prossime iniziative da intraprendere, tenendo conto di questi sviluppi».

Soddisfatta, naturalmente, la società proponente SoCoGas, che ha ricordato di aver “sempre ispirato la propria attività al rispetto delle leggi e dei provvedimenti autorizzatori rilasciati”.

I lavori del deposito da 10.350 mc di carburanti, di cui 9.000 per GPL, dovrebbero terminare ad aprile, dopodiché, per l’entrata in funzione, occorrerà attendere il collaudo dell’opera.

 


Current track

Title

Artist

Background