Declassamento ospedale: A Venezia Sindaco e Assessore battono i pugni

Written by on 16 aprile 2019

I Presidenti dei Comitati dei Sindaci dell’Aulss 3 Serenissima sono stati ascoltati oggi in occasione della Quinta Commissione consiliare, presieduta da Fabrizio Boron, tenutasi presso la sede del Consiglio Regionale a Palazzo Ferro Fini. Presenti a rappresentare Chioggia e il suo ospedale, il Sindaco Alessandro Ferro e l’Assessore alle Politiche Sociali e Sussidiarietà Luciano Frizziero.

«Così come anticipato ieri, stamattina abbiamo presentato con determinazione ai consiglieri regionali tutte le osservazioni prodotte dal nostro consiglio comunale – spiega il Sindaco Alessandro Ferro – sottolineando che i tagli previsti dei 55 posti letto e dei 2 primariati di nefrologia e di laboratorio analisi non sono accettabili. Il nostro territorio non deve essere penalizzato e non deve entrare in una pericolosa spirale di declassamento, visti anche alcuni investimenti che l’Aulss ha fatto fino ad ora su alcuni reparti e servizi all’utenza. Mi auguro che la Regione recepisca le nostre istanze. Una risposta dovrebbe arrivare il prossimo martedì».

«In audizione hanno chiesto se per noi era possibile “compensare” alcuni posti letto con i Comuni di altri Distretti dell’Aulss 3 – ha aggiunto l’Assessore Luciano Frizziero – ma abbiamo respinto con forza questa possibilità. Non è una questione di scambiare posti letto, ma di salvaguardare un diritto a un servizio sanitario di qualità nel suo complesso, all’interno del territorio clodiense, che serve moltissime persone, tra residenti e turisti. Chioggia, al pari dell’ospedale civile di Venezia, con cui condivide molte specificità legate alla laguna e ai complessi collegamenti viari, deve rimanere “Presidio ospedaliero di primo livello” e non ospedale di base. Questo tema è stato esposto chiaramente nel tempo che ci è stato concesso».


Current track

Title

Artist

Background