Turismo inclusivo: Consegnate oggi carrozzine da mare

Written by on 14 Maggio 2019

È stata la sede dell’Associazione Commercio Operatori del Turismo (As.c.o.t.) in Lungomare Adriatico Nord a Sottomarina ad ospitare stamane il passaggio di consegne di 13 carrozzine da mare per il trasporto di persone con disabilità. Presenti alla cerimonia il sindaco, il presidente del consiglio comunale, l’assessore alle politiche sociali e sussidiarietà, il direttore dei Servizi Socio-Sanitari dell’Azienda ULSS 3 Serenissima dr. Gianfranco Pozzobon, il presidente di Ascot Giorgio Bellemo, il presidente dell’Associazione Gebis-Segear Fabrizio Boscolo Nale, il presidente dell’Asa Giuliano Boscolo Cegion, alcuni titolari degli stabilimenti del litorale ed alcune associazioni di volontariato del territorio: Amici per il mare, Uildm, Anffas, Gli Arcieri del Grifone, Vivere Anteas. Presente anche don Simone Doria, direttore ufficio della pastorale della salute della diocesi di Chioggia.

Il sindaco: «Poco fa ho portato il saluto dell’Amministrazione al festival della comunicazione, che quest’anno si svolge a Chioggia e si occuperà anche di “belle notizie”. Questa cerimonia di oggi è una bella notizia e ringrazio subito le Aziende ULSS n.3 “Serenissima”, Ulss 4. “Veneto Orientale” e n. 5 “Polesana”, grazie al cui contributo il Comune ha acquistato tredici carrozzine da mare, che consegniamo alle due associazioni di categoria Ascot e Gebis-Segear per gli stabilimenti che ne avranno bisogno. Mi piace ricordare che il nostro litorale ha da poco conseguito, per il sesto anno di fila, la bandiera blu, un ulteriore traguardo per la nostra città che sta al passo con le altre località. Inoltre a Roma è stato firmato ufficialmente il protocollo del g20 delle spiagge e Chioggia entra per merito tra le località più rappresentative per presenze a livello nazionale».

«Provo grande soddisfazione ad essere presente a questo evento – ha aggiunto il presidente del consiglio comunale –, che testimonia la sensibilità che abbiamo tutti verso i nostri turisti. Per la sesta volta ci è stata consegnata la bandiera blu, che conferma anche il livello dei servizi, frutto di una fattiva collaborazione con le associazioni di categoria. Questo però non ci deve fermare nel migliorare».

L’assessore alle politiche sociali e sussidiarietà: «Ringrazio l’amministrazione regionale che ci ha dato questa possibilità di incrementare alcuni servizi a favore di chi per natura è stato escluso. È indispensabile fare ancora molta strada nella nostra città, soprattutto per abbattere le barriere architettoniche, che devono essere tenute presenti in ogni momento, eventi compresi. L’accoglienza e l’umanizzazione nei servizi dati può qualificare ancor di più il nostro litorale, è un valore aggiunto. Per quanto riguarda la spiaggia, ricordo che da ragazzo andavo a fare il bagno solo se degli amici volenterosi mi buttavano in acqua, ma oggi questi strumenti semplici e flessibili come delle carrozzine, possono dare buona vita a chi dalla vita qualcosa non ha potuto avere».

Il direttore dei Servizi Socio-Sanitari dell’Azienda ULSS 3 Serenissima dr. Gianfranco Pozzobon: «Direi che oggi è una giornata di buone notizie con questa consegna, frutto di un finanziamento regionale nell’ambito della progettualità del turismo sociale. Quest’anno il progetto di turismo sociale, che è al terzo anno, prevede un ulteriore sviluppo, con la possibilità di ospitalità per massimo 50 giorni persone con disabilità che possono contemporaneamente usufruire di un tirocinio lavorativo in una struttura del territorio delle tre Ulss».

Si è unito ai ringraziamenti ai presenti il presidente dell’Associazione Gebis-Segear Fabrizio Boscolo Nale, che ha sottolineato la massima disponibilità delle Associazioni e come questo evento di oggi debba essere un punto di partenza per andare avanti.

La consigliera regionale presente ha ribadito le difficoltà che una persona disabile si trova ad affrontare in tanti momenti della quotidianità e della necessità delle istituzioni di porre attenzione nell’eliminazione delle barriere architettoniche.

Giorgio Bellemo, presidente di As.c.o.t., ha ricordato come già nel 2008 Chioggia abbia iniziato, grazie allo stimolo di alcune associazioni, ad offrire servizi per persone con disabilità, come parcheggi, giochi e mezzi mobili. In quell’anno è nato infatti un protocollo intesa, che viene riportato e riconfermato nel regolamento ed ha avuto una grande eco: «Oggi come associazioni avremo difficoltà ad assegnare le carrozzine, perché tutte le spiagge le hanno: ne daremo una seconda e una terza, perché per fortuna questa sensibilità già c’è. Mi sta molto a cuore pensare alla bandiera lilla (per la “certificazione” dei comuni con una predisposizione all’accessibilità) che sarà un prossimo obiettivo. Per quanto riguarda invece il nuovo progetto della Regione Veneto, Chioggia potrà inserire 8 persone in tirocinio lavorativo per 50 giorni, domani ci sarà un incontro su questo tema».

Il Comune di Chioggia lo scorso dicembre ha acquistato le carrozzine da mare grazie al finanziamento regionale di 12 mila euro relativo al progetto “Turismo Sociale e inclusivo nelle spiagge Venete” (DGR n.2014 del 06 dicembre 2016), che favorisce il turismo sociale di persone con disabilità fisiche, motorie e/o sensoriali sul litorale della regione del Veneto. Ma ha atteso oggi, giorno precedente all’avvio della stagione balneare 2019 per il Veneto, per la consegna ufficiale.

Le tredici carrozzine da mare per il trasporto di persone con disabilità ed anziani in spiaggia, sono adatte anche per il bagno in mare. Sono smontabili per essere caricate anche in veicoli di piccole dimensioni.

Tagged as

Radio Clodia

play your music

Current track

Title

Artist

Background