Stefania Lando prima donna alla guida del Panathlon di Chioggia

Written by on 30 Giugno 2019

Svolta rosa nel Panathlon di Chioggia. Per la prima volta in assoluto dalla sua fondazione, avvenuta nel 1981, l’organismo ha eletto ieri all’unanimità alla propria presidenza una donna: si tratta di Stefania Lando, insegnante e libera professionista nella pedagogia clinica e nella psicologia. Lando è ben consapevole dell’importanza fondamentale che lo sport e la cultura sportiva rivestono in seno alla società, sposando appieno i fini statutari del Panathlon International, ovvero “promuovere e diffondere la cultura dell’etica sportiva, secondo il riconoscimento ufficiale del CIO, Comitato Internazionale Olimpico, divulgando e difendendo i valori dello sport, inteso come strumento di formazione e valorizzazione della persona”.

Il passaggio delle consegne è avvenuto dalle mani del past-president, Giorgio Perini. Stefania Lando è entrata a far parte dell’ambiente panathletico Clodiense circa una ventina d’anni fa, facendo suoi i valori dell’associazione. «Mio obiettivo principale è approfondire e rilanciare i rapporti del Panathlon con le molte realtà sportive locali e non, con particolare riferimento ai giovani e alla scuola», ha dichiarato la neopresidente già con lo sguardo alle Olimpiadi di Cortina 2026.

«Sono certa che assieme ai miei soci non solo metteremo in atto concretamente il motto del Panathlon “Ludis Iungit”, ovvero lo sport unisce, ma daremo anche forza e propulsione a Chioggia, che merita di essere riconosciuta anche per questo». Ad affiancare la nuova presidente, l’assemblea del club ha eletto nel consiglio direttivo Giorgio Perini, Leonardo Toson (vicepresidente), Carlo Albertini (segretario tesoriere), Gianni Pagan (cerimoniere), Oscar Nalesso (consigliere), che resteranno in carica fino al 2021.


Current track

Title

Artist

Background