Approvato in Consiglio lo svincolo di ulteriori risorse della Legge Speciale

Written by on 25 Settembre 2019

Il consiglio comunale tenutosi ieri, 24 settembre, ha approvato la proposta di deliberazione ad oggetto “Utilizzo dei finanziamenti di competenza del Comune di Chioggia anno 2019 di cui alla legge 208/2015 per il proseguimento degli interventi relativi alla Salvaguardia di Venezia e della sua laguna di cui alla delibera del Comitato di indirizzo coordinamento e controllo di cui all’art. 4 della legge 798/84. Delibera CIPE 7/11/2017. Approvazione piano programma e variazione di bilancio”.

«Per il 2019 il finanziamento utilizzato della Legge Speciale sarà di un milione e mezzo di euro – commenta il sindaco Alessandro Ferro – per progetti che abbiamo pronti». Di seguito il programma: 180 mila euro saranno per la messa in sicurezza del palazzo comunale (bonifica amianto); 100 mila euro per interventi straordinari sugli edifici pubblici in centro storico; 90 mila euro per la messa in sicurezza di edifici pubblici fuori dal centro storico; 150 mila euro per realizzare la passerella pedonale in Campo Marconi; 320 mila euro per l’adeguamento impiantistico di Palazzo Granaio e della pescheria al minuto (compreso il ripristino della cappella al piano terra di Palazzo Granaio, come da richiesta della Soprintendenza); 100 mila euro per realizzare nuovi loculi e occasi nel cimitero di Borgo San Giovanni; 115 mila euro per interventi straordinari sugli impianti di illuminazione pubblica delle strade e 445 mila euro per il secondo lotto di interventi straordinari sulle strade: nello specifico, antro l’anno è prevista l’asfaltatura di via Padre Emilio Venturini e di Strada Madonna Marina.

Conclude il sindaco Alessandro Ferro, che ha la delega per la Legge Speciale: «Strade, ponti e scuole sono la nostra priorità. Sappiamo che il lavoro da fare è ancora lungo e che i risultati non sono tangibili dall’oggi al domani, ma, anche grazie a questi fondi e ai prossimi che potremo impiegare della Legge Speciale, abbiamo dato il via al cambiamento: da qui ai prossimi due anni la nostra città sarà migliore».

Tagged as

Current track

Title

Artist

Background