Ambiente, rinnovato il progetto “Ecoattivi”

Scritto da il 5 Febbraio 2020

La Giunta comunale ha confermato per un altro anno il progetto “Ecoattivi”, adottato nel febbraio 2019. Si continueranno quindi a premiare i cittadini, con le stesse modalità dello scorso anno, per favorire la messa in atto di azioni “green”, coinvolgendo anche il commercio locale. A ogni cittadino verrà accreditato un numero di punti “Ecopunti” proporzionale ai comportamenti virtuosi adottati.

L’iniziativa è in collaborazione con Veritas, Confcommercio e Associazione Artigiani Confartigianato Chioggia. Il coordinamento delle attività di raccolta punti è affidato alla ditta Achab Group Srl. Le attività commerciali aderenti sono 27, di vari settori merceologici: alimentari, abbigliamento, vendita auto, officine e distributori di carburanti, bar e gelaterie, librerie, negozi di materiale elettrico, articoli per la casa, farmacie, parrucchieri, ottici e oreficerie. 

Come funziona. Scaricando e registrandosi all’App dedicata (Ecoattivi), si controllano direttamente sullo smartphone gli esercizi commerciali aderenti ed anche il saldo degli “ecopunti”, che si accumulano in tre ambiti di interventi ovvero: ambientale (raccolta differenziata, utilizzo pannolini lavabili, compostaggio domestico, mobilità sostenibile, riduzione dei consumi idrici ed energetici, etc.); sociale (volontariato, associazionismo, donazione del sangue, etc.) e culturale (utilizzo della biblioteca, concerti, mostre, etc.). I punti vengono registrati tramite: lo smartphone(lettura QR Code); con lettura del codice fiscale (per esempio all’ecocompattatore) oppure vengono accreditati dal Comune tramite la presentazione di un’autodichiarazione.
Per le associazioni, le iniziative ecologiche, il compostaggio domestico e il gruppo di controllo del vicinato, saranno i rispettivi responsabili degli enti a raccogliere e comunicare all’Ufficio Ambiente del Comune il codice fiscale dei volontari/cittadini che hanno aderito alla buona pratica.

Ogni 200 punti accumulati il cittadino ha diritto ad un “ecosconto” del valore di 1 euro, da utilizzare presso i negozi attivi aderenti al circuito. Sono esclusi dalla adesione al progetto i commercianti che hanno installate all’interno del loro locale slot-machine o similari per il gioco online. Per trasformare gli “ecopunti” in “ecosconti” sono attivi tre Ecopoint: uno alla Biblioteca Civica in Campo Marconi 108 (dal lun. al ven. 9-11 e 13.30-14.30), uno presso il negozio Outlettiamo in viale Stazione 2/1 (dal lun. al sab. 9.30-12.30 e 16-19.30), uno presso il negozio Artigiana Premiazioni in Calle Duomo 4 (lun dalle 15.45-9.30, dal mar al ven 9-12.30 e 15.45-19.30, sabato 9-12.30). Per informazioni visita il sito: chioggia.ecoattivi.it

«Prosegue anche per il 2020 il progetto Ecoattivi – spiega l’assessore alle partecipate Daniele Stecco – vogliamo infatti continuare a premiare i comportamenti virtuosi dei nostri concittadini. Come ho sempre sostenuto, sono proprio le piccole azioni quotidiane, che possono cambiare in meglio la nostra città. Con questo progetto si vogliono, ad esempio, premiare tutti quei volontari che mettono a disposizione il proprio tempo per pulire la nostra spiaggia, la laguna o il cuore del centro di Chioggia come Riva Vena, oppure i numerosi utenti che si recano all’ecocentro per portare gli oggetti ingombranti. Si segnala che, oltre all’ecocompattatore in Campo Cannoni a Sottomarina, a breve sarà possibile conferire le bottiglie di plastica al nuovo ecocompattatore che verrà collocato a Borgo San Giovanni (parcheggio zona chiesa), grazie alla sponsorizzazione di Lattebusche. Invito chi non lo avesse ancora fatto ad iscriversi ad Ecoattivi, scaricando l’apposita applicazione sul cellulare, per mettere in pratica le proprie azioni e accumulare gli ecopunti da spendere negli esercizi commerciali locali. Dobbiamo contribuire a diffondere il concetto che il rispetto dell’ambiente non è un optional, ma un nostro dovere».


Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background