Amazon apre in provincia di Rovigo

Scritto da il 11 Febbraio 2020

Oggi Amazon ha annunciato l’apertura di due nuovi centri di distribuzione in Italia che saranno operativi entro la fine del 2020. Nei due siti logistici, che sorgeranno rispettivamente tra i comuni di Castelguglielmo e San Bellino in provincia di Rovigo, e a Colleferro, nella città metropolitana di Roma, l’azienda creerà 1.400 posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni dall’apertura, che si aggiungeranno ai 6.900 dipendenti attualmente impiegati da Amazon in Italia. Con il lancio dei due nuovi centri di distribuzione, Amazon investirà ulteriori 140 milioni di euro, che si vanno ad aggiungere ai 4 miliardi già investiti nel Paese dal suo arrivo nel 2010.

Amazon espanderà ulteriormente la sua rete logistica per far fronte alla domanda crescente di ordini da parte dei clienti, ampliare l’offerta di prodotti e supportare al meglio le piccole e medie imprese che vendono su Amazon.it e si appoggiano al servizio Logistica di Amazon. Quest’ultimo permette alle aziende che ne usufruiscono di affidare ad Amazon la gestione degli ordini.

“Siamo orgogliosi ed entusiasti di espandere la nostra attività con due nuovi centri di distribuzione nel Veneto e nel Lazio” ha commentato Roy Perticucci, VP Amazon Operations in Europa. “Nel 2020 celebriamo i dieci anni del nostro arrivo in Italia, periodo in cui abbiamo destinato considerevoli investimenti a questo Paese e dato lavoro a migliaia di persone qualificate, che ricevono una retribuzione competitiva e benefit sin dal primo giorno. Questo nuovo investimento rappresenta un’ulteriore dimostrazione del nostro impegno nei confronti della comunità locale: ci consentirà infatti di creare oltre 1.400 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato e di potenziare la nostra rete di consegna per raggiungere sempre più persone in tutto il Paese”.

Il centro di distribuzione situato tra i comuni di Castelguglielmo e San Bellino, a 25 chilometri da Rovigo, impiegherà fino a 900 dipendenti a tempo indeterminato entro tre anni dall’inizio delle attività. Il sito, i cui lavori di costruzione sono stati affidati a P3 Logistic Parks, sarà equipaggiato con la più avanzata tecnologia di Amazon Robotics per migliorare ulteriormente le condizioni di lavoro dei nostri dipendenti. Si tratta solamente dell’ultimo esempio di tecnologie innovative introdotte da Amazon nei propri siti con l’obiettivo di assistere i lavoratori, riducendo i loro spostamenti grazie a speciali scaffali di stoccaggio dei prodotti che si muovono in modo automatizzato verso la postazione degli operatori.

Il centro di distribuzione di Colleferro sarà il secondo magazzino aperto da Amazon nella Regione Lazio dopo quello di Passo Corese, inaugurato nel 2017. Vailog srl (Gruppo Segro) è lo sviluppatore che si è occupato della realizzazione del magazzino che creerà fino a 500 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato entro il 2023. Amazon si avvarrà di questo sito per immagazzinare i prodotti di grandi dimensioni e lavorerà in modo sinergico con il centro di distribuzione dello stesso tipo inaugurato a Vercelli nel 2017.

I due nuovi magazzini saranno operativi a partire dall’autunno 2020. Saranno strutture sostenibili, che integreranno sistemi per il risparmio energetico riducendo l’impronta ambientale grazie a ridotti livelli di emissioni. In fase di costruzione saranno applicati principi di sostenibilità e adottate soluzioni all’avanguardia in questa direzione: saranno installati impianti fotovoltaici, sistemi per la riduzione dei consumi energetici, luci a led per l’illuminazione, un impianto per il raffreddamento e il riscaldamento degli ambienti con recupero di energia, fornitura di acqua calda senza l’utilizzo di gas metano, serramenti e materiali per le coperture che favoriscono l’isolamento termico. Entrambi gli edifici veranno costruiti con l’obiettivo di conseguire la certificazione BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) con la valutazione “Very Good”. Per preservare l’equilibrio e la biodiversità dei territori in cui sorgono gli edifici, saranno realizzate aree verdi e spazi alberati. 

“Sono lieto che il comune di Castelguglielmo ospiti nel suo territorio una grande realtà internazionale come Amazon“, ha dichiarato Maurizio Passerini, Sindaco di Castelguglielmo. “Spero possa essere un volano di crescita e di reddito per il mio Comune e per il Polesine tutto. Non  nascondo le speranze e anche le aspettative nel gestire una realtà così imponente, ma sono certo che il Polesine, la Regione e le istituzioni tutte ci saranno vicine“.

Aldo D’Achille, Sindaco di San Bellino, ha commentato: “Abbiamo richiesto supporto per realizzare progetti di mitigazione ecosostenibili e lavoro a tempo indeterminato. Per questo esprimo già oggi grande soddisfazione per il risultato ottenuto grazie all’impegno dell’azienda di creare ben 900 posti di lavoro a tempo indeterminato in tre anni. L’aumento dei residenti nei nostri comuni, nel nostro Polesine è possibile anche grazie alla stabilità lavorativa e Amazon sarà una risorsa per ottenere questo risultato che offrirà il primo punto di svolta per il futuro del nostro territorio“.

 “La nostra amministrazione accoglie questa apertura come motore di ripresa economica e industriale in un’area che, come tutti sappiamo, è stata teatro di una profonda crisi economica, ambientale e sociale”. Ha dichiarato Pierluigi Sanna, Sindaco di Colleferro. “Il nuovo centro logistico sarà un fattore rilevante di crescita occupazionale pulita per l’intera area, per la prima volta ci sarà un insediamento “senza ciminiere” alle quali noi siamo sempre stati abituati nella nostra storia. Vorrei sottolineare che questo progetto nasce dal nostro impegno di accogliere e incoraggiare insediamenti produttivi che rispettano l’ambiente, accrescono l’occupazione e sono compatibili con il nostro territorio”.

A partire da oggi sono aperte le posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di support a cui è possibile candidarsi accedendo ai seguenti link: https://www.amazon.jobs/en/locations/castelguglielmo e https://www.amazon.jobs/en/locations/colleferro.

Le selezioni per operatori di magazzino saranno aperte in estate. Per queste figure professionali è previsto un inquadramento al quinto livello del CCNL della Logistica e dei Trasporti con salario d’ingresso pari a € 1.550 lordi, tra i più alti del settore logistico e un pacchetto di benefit che include gli sconti su Amazon.it e l’assicurazione sanitaria privata contro gli infortuni.

Amazon offre inoltre un programma innovativo denominato Career Choice: l’azienda copre fino al 95% dei costi di formazione superiori e delle spese (fino ad un massimo di €8.000 in quattro anni). Ciò significa che i dipendenti possono iniziare la propria carriera in Amazon senza alcuna qualifica formale e beneficiare di una formazione riconosciuta in un ambito di loro scelta e di tutte le competenze necessarie per cogliere nuove opportunità di carriera dentro l’azienda o all’esterno.

Investimenti in Italia

Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha investito 4 miliardi di euro creando oltre 6.900 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato. Il primo centro logistico dell’azienda è stato inaugurato nel 2011 a Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza. Nel 2017, due nuovi centri di distribuzione sono stati aperti nel Lazio a Passo Corese, provincia di Rieti, e a Vercelli, con la creazione rispettivamente di 1.200 e 600 nuovi posti di lavoro. Lo scorso anno l’azienda ha inaugurato un quarto centro di distribuzione, in provincia di Torino, a Torrazza Piemonte in cui saranno creati 1.200 nuovi posti di lavoro entro tre anni dall’apertura. Inoltre, negli ultimi due anni Amazon ha aperto vari centri e depositi di smistamento in tutta la Penisola e per servire i clienti Amazon Prime Now, l’azienda ha anche aperto due centri di distribuzione urbani a Milano e Roma.

Oltre gli investimenti effettuati nella rete logistica, nel 2013 Amazon ha inaugurato il Customer Service di Cagliari e gli uffici corporate di Milano che, nel 2017, sono stati trasferiti in un edificio di 17.500 metri quadri nel quartiere emergente di Porta Nuova. Amazon ha inoltre aperto a Torino un centro di sviluppo per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia utilizzata per l’assistente vocale Alexa.

Oltre ai nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato che l’azienda continua a creare, Amazon supporta imprenditori e chiunque intenda avviare un’attività in proprio, digitalizzare un’attività già esistente, oppure espandere il proprio business attraverso vari programmi: utilizzando il marketplace per la vendita o affidandosi alla rete logistica di Amazon per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti con FBA (Fulfillment by Amazon – Logistica di Amazon). Le imprese italiane che vendono i propri prodotti su Amazon.it hanno generato più 18,000 posti lavoro e nel 2018 superato € 500 milioni in export.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background