Un documento della Regione per far chiarezza su ciò che è vietato e ciò che non lo è

Scritto da il 24 Febbraio 2020

La Regione del Veneto ha diramato una documento, inviato anche a tutti i comuni, che riporta alcuni chiarimenti applicativi in merito all’Ordinanza contingibile e urgente per il contenimento e la gestione del Coronavirus.

Vengono così sospese tutte le manifestazioni ed iniziative che comportando l’afflusso del pubblico esulano dall’ordinaria attività delle comunità locali. Si fa quindi riferimento a manifestazioni di natura sportiva, culturale, sociale ed economica.

Sarà possibile continuare la pratica corsistica ed  amatoriale, così come i corsi di varia natura ed allenamenti sportivi. Potranno inoltre rimanere aperti ad esempio i centri linguistici, doposcuola, centri musicali, scuola guida, centri sportivi, palestre pubbliche e private, piscine, campi da gioco.

Possono proseguire regolarmente anche le attività economiche, agricole, produttive, commerciali e di servizio, compresi i pubblici esercizi, le mense e i mercati settimanali.

Secondo la circolare non si intendono sospese nemmeno le celebrazioni di matrimoni ed esequie, civili e religiose, a condizione di permettere la partecipazione ai soli familiari.


Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background