Terminal VGate, il consiglio comunale contrario all’unanimità

Scritto da il 25 Febbraio 2020

Con un ordine del giorno inserito nelle deliberazioni del C.C. di oggi 24.02.2020, i Consiglieri per propria volontà e in rappresentanza delle categorie economiche e dei cittadini di Chioggia, impegnano il Sindaco e la Giunta: a trasmettere ai Ministeri competenti ed alla Regione del Veneto l’ordine del giorno con il quale la politica e l’intera città hanno espresso la loro contrarietà al proseguimento dell’iter autorizzativo del terminal plurimodale d’altura denominato VGate ritenuto il progetto troppo impattante per il nostro territorio, che avrebbe delle inevitabili ricadute sul profilo socio-economico con delle irreversibili ripercussioni negative sul suo ambiente stravolgendo la naturale vocazione della città.

Oltre ad essere causa di inquinamento acustico ed atmosferico; caratterizzato dalla scarsità ed inadeguetezza delle infrastrutture stradali e ferroviarie; avere ricadute sul SIC delle Tegnue di Chioggia e sulle altre aree di tutela ambientale dei siti interessati; riguardo agli sconosciuti effetti dell’erosione costiera; nonchè dall’importante e negativo impatto ambientale, paesaggistico o visivo.

Già nel Consiglio Comunale del 25.01.2019 il Consiglio aveva espresso una preliminare contrarietà al progetto ritenendolo fortemente impattante per la sua imponenza e la sua localizzazione in considerazione della fragilità ambientale delle zone protette limitrofe e per il totale scollamento con le principali se non esclusive attività economiche e culturali della città quali turismo, pesca e agricoltura.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background