Coronavirus: Le provincie di Venezia, Padova e Treviso diventano zona rossa

Scritto da il 8 Marzo 2020

A tarda notte il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo Dpcm recante ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19  sull’intero territorio nazionale.

Abbiamo creato due aree, una che riguarda la Lombardia e varie province: lì ci sarà un vincolo a limitare gli spostamenti nel territorio”ha spiegato il premier Giuseppe Conte annunciando il contenuto del dpcm. “Mi assumo la responsabilità politica di questo momento, ce la faremo”, ha sottolineato il premier.

Le nuove zone rosse, oltre alla Lombardia sono le provincie di:”Modena, Parma, Piacenza,Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano Cusio Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia. In questi luoghi si applicano misure più rigorose” ha spiegato Conte.

In queste zone fino al 3 aprile – ad esempio- saranno limitati i movimenti, salva la possibilità di rientrare a casa propria, e i bar e i ristoranti dovranno chiudere alle 18 e per il resto della giornata garantire distanze di almeno un metro. Ma non solo: chi ha 37,5 di febbre è invitato a restare a casa, chi è in quarantena ha il divieto assoluto di uscire.

Non è un ‘divieto assoluto’, spiega ancora il Premier, ‘non si ferma tutto’, non si bloccano treni e aerei: sarà possibile muoversi per comprovate esigenze lavorative o per emergenze e motivi di salute. Ma la polizia potrà fermare i cittadini e chiedere loro perché si stiano spostando in territori dove la crescita dei casi di contagio porta il governo a disporre misure mai così restrittive. E lancia un appello alla “auto responsabilità”: per fermare il contagio non si può più “fare i furbi”, dice invitando i ragazzi a stare in casa a leggere e tutelare così la salute dei loro nonni.

Qui il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background