Rinviati i pagamenti di Tari, Cimp e Cosap

Scritto da il 20 Marzo 2020

La Giunta comunale, che si è riunita oggi in via telematica, ha approvato la delibera che stabilisce lo slittamento delle prossime scadenze di Tari, Cimp (canone pubblicità) e Cosap (canone occupazione spazi e aree pubbliche) così da non gravare sulla cittadinanza con tasse o canoni comunali in un momento così delicato per l’intera città di Chioggia.

«Avevamo già annunciato questo rinvio, anche in occasione di una riunione via Skype con le associazioni di categoria – spiega il sindaco Alessandro Ferro – rinvio delle scadenze che è stato concretizzato durante la giunta di oggi. È un atto dovuto e credo che questo possa rappresentare un aiuto, per quanto certamente non sufficiente da solo, per i cittadini, le famiglie e per tutti gli operatori economici alle prese con la paralisi forzata delle loro aziende ed attività a causa dell’emergenza Coronavirus». 

Ecco le modifiche alle scadenze per l’anno in corso:

TARI:
La scadenza della fatturazione fissata per il mese di marzo, viene rinviata al mese di maggio 2020 (rinvio valido anche per chi abbia un piano di rateizzazione sottoscritto con Veritas);
COSAP:
– scadenza al 31 maggio 2020 per i pagamenti in unica soluzione del canone per occupazioni permanenti;
– possibilità di pagamento rateale per importi superiori ad € 516,46 con scadenze fissate al 31/05 per la prima rata, 30/08 per la seconda rata, 30/10 per la terza e 31/12 per la quarta rata dell’anno 2020;
CIMP:
Possibilità di pagamento rateale per importi superiori ad € 200,00 con scadenze fissate al 30/06, 30/09, 31/12 dell’anno 2020;
IMPOSTA DI SOGGIORNO:
Sospensione del pagamento e della riscossione della stessa a far data dalla pubblicazione della presente deliberazione e sino alla data del 31 maggio 2020;

Si raccomanda, per chi avesse attivo l’addebito automatico (es. Tari) sul proprio conto corrente bancario, di avvisare il proprio istituto del rinvio.

«Sottolineo che coloro che abbiano già ricevuto la bolletta a casa della Tari, la possono pagare entro il 31 maggio senza alcuna sanzione. Il nostro pensiero va agli imprenditori del turismo, della pesca e dell’agricoltura – aggiunge l’assessore ai Tributi e al Bilancio Daniele Stecco – che sono la spina dorsale della nostra economia. Come amministrazione comunale stiamo cercando in tutti i modi, con gli strumenti che abbiamo, di sensibilizzare gli enti opportuni, per tutelare in tutti i modi il lavoro e i lavoratori. Questa delibera è solo un primo passo e ne faremo sicuramente degli altri, anche nelle possibilità che ci darà il nuovo decreto “Cura Italia”».

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background