Il Sindaco Ferro:”Abbiamo avuto segnalazioni di persone positive che uscivano di casa”

Scritto da il 16 Aprile 2020

“Ci sono arrivate segnalazioni di casi in cui pazienti al Covid-19 sono usciti per fare la spesa o per andare in farmacia, pur non potendolo assolutamente fare” è quanto ha dichiarato il sindaco di Chioggia Alessandro Ferro durante un’intervista pubblicata sul blog locale di informazione Chioggia Azzurra.

Il monitoraggio, ha spiegato ancora il sindaco, avviene anche attraverso le forze dell’ordine, ma solo 15 giorni fa abbiamo avuto le password per accedere alle banche dati che contengono le informazioni riguardanti le persone positive.

“Il messaggio deve essere forte e chiaro: state a casa, rispettate la normativa. E se dovete venire in Ospedale, venite con la mascherina, i guanti ed un valido motivo. Non si va in Ospedale se non c’è una vera necessità. All’ingresso di ogni struttura ospedaliera della Ulss 3, infatti, c’è un controllo attivato da qualche giorno, dove viene misurata la febbre a chi vi accede e si chiede il motivo. Se la motivazione valida non c’è, non si entra”: sono le parole del Direttore Generale Giuseppe Dal Ben che ieri, martedì 15 aprile, ha nuovamente dato appuntamento agli organi di stampa tramite una videoconferenza per fare il punto sull’andamento dell’epidemia nel territorio veneziano e sulle Case di Risposo.

Nel Veneto si registrano, dal 21 febbraio scorso, 14.624 casi positivi, 1.621 ricoverati (di cui 219 in terapia intensiva), 16.958 in isolamento, 940 decessi e 1.824 dimessi. Nella provincia veneziana si contano 1.221 casi positivi, 249 ricoverati (di cui 192 nella Ulss 3), 3.349 in isolamento. La linea dei casi attualmente positivi sta scendendo (da 1288 a inizio aprile, si è passati a 1226), mentre quella dei negativizzati sta salendo (da 162 a 650).

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background