Movimento 5 Stelle: “Nessun tavolo per accettare il deposito di Gpl”

Scritto da il 23 Aprile 2020

“La nostra città lagunare e tutto il Paese, hanno già subito troppi danni all’ambiente con ripercussioni sulla  salute dei cittadini, in cambio di promesse occupazionali. E’ contro il buon senso comune, un tavolo per rivedere la finalità iniziale e l’obiettivo che sta a monte del progetto relativo al maxi deposito di Gpl, che raccoglie la contrarietà della cittadinanza e di tutte le categorie”.

Così Erika Baldin, Consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, che interviene con una nota ricordando che “Il deposito di Gpl, rappresenta una inaccettabile variazione al sistema ambientale. Si è di fronte a una pesante minaccia per l’ambiente e per la salute pubblica, che aumenterebbe con il pesante traffico di navi cisterna che l’entrata in funzione del deposito di Gpl implicherebbe”.

“ E’ necessario pensare e cercare – conclude Erika Baldin – risorse nuove da investire sul turismo e ambiente, guardando, anche, alla fase successiva il Covid-19″. “Sarebbe inevitabile, diversamente, rischiare di fare una pessima figura agli occhi del mondo intero: sia come Regione che Laguna veneziana”.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background