Bonus biciclette, anche il Comune di Chioggia rientra

Scritto da il 22 Maggio 2020

Il decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale questa settimana, contiene alcune specifiche misure dedicate all’ambiente. Ad esempio, nell’articolo 229 è contenuto un “buono mobilità” che assegna un contributo del 60% della spesa (fino a un massimo di 500 euro) sostenuta per acquistare determinati mezzi di trasporto individuale, come biciclette nuove o usate, comprese quelle a pedalata assistita, e altri veicoli a propulsione elettrica come monopattini, hoverboard e segway. Hanno diritto al bonus tutti i cittadini maggiorenniresidenti nei capoluoghi di Regione e di Provincia, nei Comuni oltre i 50mila abitanti e all’interno delle Città Metropolitane, dove anche il territorio di Chioggiaè compreso (anche se al di sotto dei 50mila abitanti).

Questa misura prevede due fasi, come è indicato nella pagina ministeriale dedicata: https://www.minambiente.it/bonus-mobilita
Fase 1 (dal 4 maggio 2020 fino al giorno di inizio operatività dell’applicazione web): è previsto il rimborso al beneficiario; per ottenere il contributo è necessario conservare il documento giustificativo di spesa (fattura e non scontrino) e allegarlo all’istanza da presentare mediante l’applicazione web.
Fase 2 (dal giorno di inizio operatività dell’applicazione web): è previsto lo sconto diretto da parte del fornitore del bene/servizio richiesto, sulla base di un buono di spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web. In pratica gli interessati dovranno indicare sull’applicazione web il mezzo o il servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa digitale da consegnare ai fornitori autorizzati per ritirare il bene o godere del servizio individuato.

Il Programma buono mobilità (art. 2 comma 2 del DL Clima così come modificato dal DL Rilancio) prevede:
– per il 2020 l’erogazione di buoni mobilità per acquisti effettuati dal 4 maggio 2020 al 31 dicembre 2020, senza provvedere ad alcuna rottamazione di veicoli vetusti;
– a partire dal 1 gennaio 2021 l’erogazione di buoni mobilità a fronte della rottamazione di veicoli vetusti effettuata solo nel corso del 2021; i buoni mobilità potranno essere spesi entro il 31 dicembre 2024.

«Si tratta di un decreto importante che potrà far felici anche molti nostri concittadini – spiega il vicesindaco e assessore all’Ambiente Marco Veronese – perché contiene un incentivo alla mobilità green, che si vorrebbe promuovere soprattutto in questa fase 2 dell’emergenza sanitaria. Sarà una misura che avrà una grossa ricaduta sull’ambiente e anche sarà a mio avviso una boccata d’ossigeno anche per il settore di produzione delle biciclette, che vede l’Italia al secondo posto come esportatore in Europa. Invito quindi i cittadini a consultare periodicamente il sito istituzionale del ministero dell’Ambiente, dove, entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale attuativo del Programma buono mobilità, sarà accessibile una specifica applicazione web per i rimborsi, utilizzando le proprie credenziali di identità digitale (SPID). Il decreto Rilancio contiene anche una misura di tutela per i pendolari di trasporto ferroviario e del trasporto pubblico locale che in questi mesi di lockdown non hanno usufruito dell’abbonamento: penso ai tanti concittadini che si recano a Padova e Venezia per lavoro e studio e che potranno ottenere un voucher o un prolungamento della  durata  dell’abbonamento  per  un  periodo  corrispondente  a  quello  durante  il quale non ne è stato possibile l’utilizzo. Attendiamo anche qui di conoscere i relativi provvedimenti attuativi».


Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background