Sigaretta, un’abitudine per un adolescente veneziano su tre

Scritto da il 30 Maggio 2020

La sigaretta è ancora un’abitudine per un adolescente veneziano su tre. A far alzare i numeri del vizio del fumo nel territorio veneziano sono in particolare i giovani tra i 25 e i 34 anni: in questa fascia d’età nello scorso quadriennio fumava il 31,8%, oggi ha l’abitudine al fumo il 32,4%. Meglio i giovanissimi: tra i 18 e i 24 la percentuale di chi fuma sta scendendo: sono il 30%, quattro anni fa erano il 32%. 
Più cresce l’età, più la percentuale dei fumatori scende: secondo i dati Passi, l’Osservatorio sugli Stili di Vita, fumano 22 adulti veneziani su cento tra i 35 e i 49 anni (quattro anni fa erano quasi il 24%) e 18 su cento tra i 50 e i 69 (erano il 19%). Sono quindi i ragazzi che transitano dall’adolescenza all’età adulta, sottolinea l’Ulss 3 Serenissima in vista della Giornata mondiale contro il fumo, a far crescere i numeri totali rispetto al quadriennio 2014-2017: nella nostra città si è passati da 88.942 fumatori a un totale di 91.408.

Nel 2019 l’Ulss 3 Serenissima ne ha liberati dal vizio 96: nei suoi quattro ambulatori dedicati, sono stati presi in carico 309 persone. La percentuale di fumatori convinti a smettere, a fine trattamento, è stata in media il 31%, che corrisponde al valore medio riportato in letteratura.

Foto: Freepik

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background