Ieri confronto in Auditorium sul nuovo regolamento edilizio sostenibile

Scritto da il 2 Luglio 2020

Nella serata di ieri, a partire dalle 18 in Auditorium San Nicolò, l’Amministrazione comunale ha voluto iniziare un confronto sul nuovo Regolamento Edilizio comunale, invitando i consiglieri comunali e i professionisti (geometri, periti, architetti, urbanisti e ingegneri) che operano nel territorio di Chioggia. Presenti e relatori: il sindaco Alessandro Ferro, l’assessore all’Urbanistica Alessandra Penzo, il dirigente del Settore Urbanistica Gianni Favaretto e Riccardo Bruni, responsabile dell’edilizia privata. 

È stato anticipato ai presenti uno strumento fondamentale, composto quasi esclusivamente da indicazioni tecniche e di dettaglio sulle modalità di costruzione degli edifici. Il regolamento è composto essenzialmente da due parti: la prima contiene le definizioni e le normative tecniche; la seconda 101 articoli.

Il dirigente Favaretto ha illustrato il contesto in cui si è elaborato il documento, a partire da un testo condiviso nella consulta Stato/Regioni con la partecipazione di ANCI del 2016, al recepimento della Regione Veneto nel 2017 e seguenti Linee Guida del 2018, per concludere con la procedura e i necessari passaggi in Consiglio Comunale. L’architetto Bruni ha esposto i contenuti più interessanti del regolamento, con una carrellata completa degli oltre 100 articoli di cui si compone, soffermandosi sulle principali novità e sulle esperienze professionali che hanno determinato la scrittura di particolari previsioni regolamentari. Il pubblico ha partecipato ponendo domande precise e puntuali, dimostrando interesse per l’iniziativa.

«La parola chiave del regolamento è “sostenibilità” – spiega il sindaco Alessandro Ferro – intesa soprattutto come rispetto del consumo di risorse e qualità ambientale. Più verranno rispettati alcuni standard qualitativi, più saranno i risparmi, ad esempio sugli oneri di urbanizzazione. Il vecchio regolamento ha quasi vent’anni ed era necessario un rinnovamento nel rispetto dell’ambiente».

«La collaborazione con i tecnici del settore è doverosa – aggiunge l’assessore all’Urbanistica Alessandra Penzo – essendo poi loro il braccio operativo di questo nuovo strumento, necessario allo sviluppo di una città nuova e sostenibile, nel rispetto della mission green fortemente voluta dal nostro sindaco. Invito i professionisti del settore a presentare eventuali osservazioni».

L’iter del nuovo Regolamento sarà portato all’attenzione delle commissioni consiliari in autunno per la successiva approvazione nei tempi necessari alla complessa valutazione.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background