Baldin (M5S): Bene biglietto unico treno+bus, ma con mesi di ritardo rispetto a Cortina e Jesolo

Scritto da il 19 Agosto 2020

«Da tempo ripeto che Chioggia è considerata un territorio di serie B del Veneto, che la questione è grave e va presa di petto, e che ampie responsabilità sono dell’attuale maggioranza leghista in Regione. Piaccia o meno, purtroppo è così. Se è facile puntare il dito quando le cose evidentemente non vanno (come nel caso della gestione ritardata e zoppicante del ripascimento di Isola Verde), si nota che la nostra città e il territorio circostante sono tenuti in secondo piano anche nei frangenti positivi».
Lo dice in una nota Erika Baldin, consigliera regionale veneta del Movimento 5 Stelle e candidata alle prossime elezioni regionali nella circoscrizione di Venezia, che prosegue: «Un esempio lampante è l’introduzione (finalmente!) del biglietto unico treno+bus di Trenitalia e Busitalia Veneto, che permette di raggiungere Sottomarina dalla stazione ferroviaria di Padova».

«L’iniziativa è ottima, e l’avevamo sollecitata da mesi – ribadisce la consigliera M5S – ma è sintomatico che sia stata attivata per Chioggia e Sottomarina soltanto dal 14 agosto. Quando la stagione è al clou, ma si avvia anche alla fine, e si sono perduti due mesi di gite di comitive e di pendolari delle spiagge. Mentre era operativa per Cortina fin dal 14 giugno, e per Jesolo dal 11 luglio. Due mesi e un mese di differenza con altre località turistiche venete, quando la stagione languiva ovunque e ogni modo per ravvivarla e facilitare l’afflusso era benvenuto e indispensabile».

«Un ritardo che ha mancato di aiutare gli operatori del nostro territorio – aggiunge la candidata alle regionali – e che non si spiega con altre considerazioni se non quella introdotta all’inizio. Chioggia, dai poteri forti regionali, è messa in seconda fila. Un andazzo da cambiare al più presto».


Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background