Il Senato approva il “Decreto Agosto”, primo step per lo stop definitivo all’impianto di GPL

Scritto da il 6 Ottobre 2020

Il sindaco Alessandro Ferro, il presidente del consiglio comunale Endri Bullo, il vicesindaco Marco Veronese e l’assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici Alessandra Penzo hanno seguito da ieri in diretta web tv collegati dal Municipio i lavori del Senato della Repubblica, che ha approvato con 148 voti favorevoli e 117 contrari la “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge del 14 agosto 2020) n. 104” (A.S. 1925).

«Un altro passo in avanti è stato ottenuto con la votazione della fiducia in Senato – ha esordito il sindaco Alessandro Ferro – attendiamo l’esito finale alle Camere e con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, ma non ci aspettiamo sorprese particolari. Siamo fiduciosi che sarà scongiurata la messa in funzione del deposito di Gpl in Val Da Rio. Il filo diretto che questa amministrazione ha avuto con il Governo è un privilegio che poche amministrazioni hanno potuto avere – ha concluso il primo cittadino – sulla quale i frutti si incominciano a vedere da adesso, così come per la soluzione dell’annosa questione delle case in riva Lusenzo a Sottomarina».

«Finalmente possiamo dire stop al deposito di Gpl – ha aggiunto il vicesindaco Marco Veronese – questa è una vittoria di tutta le città e vanno ringraziati oltre ai cittadini, anche le associazioni di categoria. Come ci ha sempre detto il Ministro per i rapporti con il Parlamento Federico D’Incà, anche se ci fossero stati emendamenti o ordini del giorno, oggi questi sarebbero stati ritirati o bocciati ed è la conferma della seduta di oggi».

«Fa piacere vedere oggi che tutta la città e tutte le forze politiche convergono in qualcosa che ci accomuna e che ci vede tutti d’accordo – ha commentato il presidente del Consiglio Endri Bullo – naturalmente è stato determinante avere un colloquio diretto con i membri di Governo, che, come si può ben capire, sono stati fondamentali per raggiungere questo successo».

«Già nel 2015, ancora prima di insediarsi, questa amministrazione ha posto le basi di un lungo lavoro, che è stato portato avanti con tenacia – conclude l’assessore ai Lavori Pubblici Alessandra Penzo – oggi siamo pronti allo step successivo, ovvero quello di apportare una variante al piano regolatore portuale, destinando quella zona a porto peschereccio, così finalmente la città di Chioggia potrà godere di un nuovo mercato ittico in un’area adatta allo sviluppo economico di un porto, che deve rimanere commerciale e non deve diventare industriale. Oggi è la vittoria di tutti noi, di tutte le categorie e di tutta la città».


Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background