Le opposizioni criticano il programma di Zaia

Scritto da il 21 Ottobre 2020

Dopo l’illustrazione in aula consiliare del programma di governo da parte del presidente della Regione Luca Zaia, vi sono stati diversi interventi dei consiglieri di minoranza che hanno criticato il documento programmatico, definendolo insufficiente e inadeguato a rispondere alle nuove esigenze che i cittadini veneti hanno, soprattutto in questi mesi caratterizzati dalla pandemia che ha messo in ginocchio l’economia e l’occupazione. Insufficiente è anche stata giudicata la risposta all’emergenza sanitaria.

Jonatan Montanariello ha chiesto “maggiore attenzione per il Trasporto Pubblico Locale, soprattutto nella provincia di Venezia. Va assolutamente integrato il trasporto ferro- gomma e investito sulla viabilità locale, senza dimenticare il settore della pesca”.

Erika Baldin ha condiviso “le buone intenzioni contenute nel programma”, ma ha affermato “l’opportunità di mettere al primo posto il benessere dell’uomo per un Veneto in salute, connesso, sostenibile, carbon free e plastic free. Prioritario è investire sul trasporto pubblico locale senza distinguere tra cittadini di serie A e B, sulla digitalizzazione pensata come nuova frontiera del lavoro”.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background