L’Avis dona due motopompe alla Protezione Civile di Chioggia

Scritto da il 22 Ottobre 2020

Una raccolta fondi promossa da Avis – Associazione Volontari Italiani Sangue, a seguito dell’Acqua Granda di novembre 2019, ha permesso di raccogliere mille euro ed acquistare due motopompe a scoppio ed altro materiale utile alla Protezione Civile comunale di Chioggia per gli interventi nel territorio; attrezzatura che va ad aggiungersi a quella già consegnata nei mesi scorsi alla Protezione Civile di Pellestrina e Burano. 

Ieri pomeriggio, mercoledì 21 ottobre, presso la sede della Protezione Civile in via del Boschetto, si è svolta la consegna ufficiale e la messa in funzione dimostrativa delle motopompe a cura del coordinatore del gruppo Leo Marchesan, alla presenza, tra gli altri, del vicesindaco del comune di Chioggia Marco Veronese, dell’assessore alla Protezione Civile Genny Cavazzana, del presidente dell’Avis regionale Giorgio Brunello, della rappresentante dell’Avis Venezia Gianna Moras e del presidente dell’Avis comunale di Chioggia Andrea Boscolo Cappon.

«Lo scorso 12 novembre l’acqua granda che ha coinvolto Venezia e Chioggia ha evidenziato la necessità di avere sempre a disposizione un certo numero di attrezzature d’emergenza. Per questo Avis comunale Chioggia – spiega il suo presidente Andrea Boscolo Cappon – insieme ad Avis provinciale e Avis regionale Veneto si sono subito attivate, dando il via a raccolte fondi, che oggi vedono la consegna del materiale acquistato anche nel nostro Comune. Spero che questa collaborazione con la Protezione Civile continui, perché in fondo l’obiettivo è lo stesso: fare volontariato. Ringrazio sempre i chioggiotti – conclude il presidente Andrea Boscolo Cappon – perché si dimostrano molto sensibili e rispondono ai nostri appelli con generosità. La nostra sezione, ricordo, conta circa 2500 soci donatori attivi, un buon numero per un territorio così vasto. C’è anche una APP dedicata, con informazioni generali per tutti e la possibilità di prenotazione per chi è già donatore». Info sul sito avischioggia.it, sui canali Facebook e Instagram dell’associazione e tramite la Segreteria Avis Chioggia: tel 041490308dal lunedì al sabato dalle 8 alle 12.

Sull’importanza delle donazioni di sangue, svolta con continuità, è intervenuto anche il presidente dell’Avis regionale Giorgio Brunello: «Quando c’è un’emergenza i giovani e i cittadini in generale rispondono in maniera incredibile, ma come Avis dobbiamo continuare nell’azione quotidiana di educazione al senso civico, perché gli ammalati ci sono sempre, così come il bisogno di donazioni».  

Il vicesindaco di Chioggia Marco Veronese, a sua volta donatore di sangue, a nome dell’amministrazione ha ringraziato Avis per la raccolta fondi che ha permesso l’acquisto del materiale per la Protezione Civile. «Voglio ringraziare tutti i volontari, che si dedicano ogni giorno al nostro territorio. In tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, la loro presenza è fondamentale per il bene della comunità».

L’assessore alla Protezione Civile Genny Cavazzana si è unita nei ringraziamenti ad Avis, auspicando che continui la collaborazione con la e Protezione civile comunale, di cui ha ricordato l’impegno profuso, in particolare, nel periodo dell’emergenza da maltempo di novembre 2019 e anche nello scoppio della pandemia da Covid-19. «I volontari della Protezione Civile questa settimana hanno anche partecipato all’annuale esercitazione organizzata dalla Capitaneria di Porto – spiega l’assessore Cavazzana – si è trattato di una simulazione di sversamento di inquinanti da una nave in mare e i volontari della Protezione Civile avevano il compito di pattugliare il bagnasciuga per accertarsi non fossero presenti tracce oleose». 

Il coordinatore del gruppo Protezione Civile comunale Leo Marchesan ha aggiunto che altre esercitazioni potranno essere effettuate anche con l’ausilio delle due nuove motopompe a scoppio, che sono leggere (21 kg l’una) e comode al trasporto effettuato da due persone. «Hanno una buona autonomia, una portata di 30.000 litri/ora ciascuna e sono agili da portare. Un valido aiuto per gli interventi nel territorio».

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background