Nuovo DPCM, ancora dubbi sul colore da assegnare al Veneto, ecco i possibili scenari

Scritto da il 4 Novembre 2020

Alla luce dell’approvazione del DPCM da parte del presidente del Consiglio dei Ministri che avrà valenza da domani, giovedì 5 novembre a giovedì 3 dicembre 2020, e in attesa di capire se la Regione Veneto verrà inserita in un livello di rischio “nazionale” (giallo) o in uno scenario di elevata gravità e con un livello di rischio alto (arancione), ecco quali misure potrebbero entrare in vigore:

  • se si dovesse configurare un profilo “giallo”: 
    • Dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute (da dichiarare con modulo di autocertificazione);
    • Didattica a distanza al 100% delle scuole secondarie di secondo grado (superiori), salvo i laboratori. Restano aperti in presenza nidi, scuole dell’infanzia (materne), primarie (elementari), scuole secondarie di primo grado (medie) con obbligo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie sopra i 6 anni;
    • I mezzi del trasporto pubblico non potranno accogliere più del 50% della loro capienza massima;
    • Chiusura al pubblico di teatri, biblioteche, cinema e musei;
    • Chiusura di mercati e centri commerciali nei festivi e prefestivi (tranne che farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, generi alimentari, tabacchi ed edicole);
    • Nelle zone all`aperto (compresi parchi e aree gioco) resta comunque il divieto di assembramento e l’obbligo di rispettare la distanza di almeno un metro;
    • Consentiti eventi, competizioni e sessioni di allenamento sportive individuali e di squadra di interesse nazionale, a porte chiuse;
    • Rimangono chiuse piscine e palestre;
    • L’attività sportiva di base è consentita all’aperto con distanziamento sociale; 
    • Sospese attività di sale giochi, scommesse, bingo e casinò anche se svolte in locali adibiti ad altra attività (come le VLT nei bar e nelle tabaccherie);
    • Bar, pasticcerie e ristoranti sono aperti dalle 5 fino alle 18.  Fino alle 22 si può prendere cibo da asporto (con divieto di consumarlo nelle adiacenze del rivenditore o all’aperto). E’ consentita la consegna a domicilio. 
  • Se si dovesse configurare un profilo “arancione” (scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto) si procederà aggiungendo alle misure del profilo “giallo” le seguenti:
    • E’ vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio salvo che per gli spostamenti motivati e comprovate esigenze: motivi di lavoro, salute, urgenza da giustificare, con modulo di autocertificazione; 
    • Sono consentiti gli spostamenti per partecipare alla didattica in presenza;
    • E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza (sempre con modulo di autocerficazione);
    • E’ interdetto ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un Comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale Comune; 
    • Bar e ristoranti, gelaterie e pasticcerie saranno chiusi al pubblico. Resta la possibilità per i gestori di attivare la consegna a domicilio e, fino alle 22, l’asporto.

Scarica qui il modulo di autocertificazione per gli spostamenti.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background