Identificati in Veneto tre casi di Covid-19 con la variante inglese

Scritto da il 26 Dicembre 2020

Tre casi, due nel trevigiano ed uno nel vicentino, di soggetti positivi al Covid-19 sono stati identificati con la variante inglese del virus.

La notizia è stata resa nota oggi dalla dottoressa Antonia Ricci, direttore Istituto zooprofilattico delle Venezie durante il consueto incontro con la stampa organizzato dal presidente della Regione del Veneto Luca Zaia presso la sede della Protezione Civile di Marghera.

Ci sono 37 virus isolati in Veneto a Novembre, in questi abbiamo 8 diverse varianti del Sars Covid 2, non la variante inglese in quel mese, ma alcune mutazioni che abbiamo riscontrato sono presenti solo sul nostro territorio” ha spiegato la dottoressa Ricci. “In questi ultimi giorni abbiamo avuto 5 campioni da pazienti che avevano collegamenti con il Regno Unito, quindi sospetti di essere portatori di questa variante. Due soggetti a Treviso e uno a Vicenza sono stati trovati positivi alla variante inglese. Stiamo avendo a che fare, oggi, con tipi di virus completamente diversi rispetto a questa estate: hanno una mutazione che lo rendono più contagioso, quello della variante inglese, inoltre, come detto, in Veneto abbiamo trovato singole varianti caratterizzate da alta contagiosità. Dovremo approfondire meglio queste varianti “territoriali”. Il virus di questa estate non è collegato alla seconda ondata, secondo i primi riscontri“.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background