Mo.S.E. e pesca: oggi una videoconferenza tra Comune di Chioggia, Capitaneria e cooperative del settore

Scritto da il 18 Gennaio 2021

Stamane si è svolto un incontro in videoconferenza tra l’assessore alla Pesca del Comune di Chioggia Daniele Stecco, il Comandante della Capitaneria di Chioggia Michele Messina, le cooperative e associazioni di categoria del comparto pesca, in merito alle prolungate chiusure della paratoie del Mose, che nelle scorse settimane hanno bloccato in più occasioni i pescherecci, impossibilitandoli, di fatto, a uscire a lavorare o a fare rientro in porto.

«Il 31 dicembre scorso è stata l’ultima dimostrazione di tanti disagi che ha subito il settore – spiega l’assessore alla Pesca Daniele Stecco – tanto che avevamo deciso di incontrarci con i rappresentanti degli operatori e la Capitaneria, per definire una linea comune. Scriveremo al ministero delle Infrastrutture e Trasporti, al commissario Elisabetta Spitz e al provveditore Cinzia Zincone, per chiedere tre cose: innanzitutto il rapido completamento delle opere complementari del Mose, come la conca di navigazione di Chioggia, che permetta ai pescherecci di entrare ed uscire anche se le paratoie sono alzate, e la realizzazione del porto rifugio. Poi, come ha sottolineato il Comandante Messina, è necessario intervenire sulla sicurezza, prevedendo un attracco per i soccorsi nei pressi della diga di Sottomarina, così da trasferire più facilmente un eventuale infortunato con un’ambulanza all’ospedale. Ultimo, ma non meno importante – conclude l’assessore Stecco – essere presenti con un rappresentante di Chioggia nell’Autorità per la laguna, a cui spetterà la futura gestione e manutenzione del Mose, affinché il settore della pesca, trainante per l’economia chioggiotta, e le esigenze di salvaguardia dei centri storici di Venezia, Chioggia e Sottomarina vengano considerati di pari passo».

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background