Venezia, il Carnevale si trasferisce on line per non mancare all’appuntamento più atteso dell’anno

Scritto da il 4 Febbraio 2021

In attesa di poter tornare a celebrare la stagione del Carnevale, come vuole la tradizione, Venezia offre, in questo anno del tutto eccezionale, un’esperienza alternativa e in un certo senso ‘ribaltata’: sarà il Carnevale ad entrare nelle case e a far sperimentare la “distanza necessaria” per una festa vissuta in sicurezza.

La magia del Carnevale di Venezia arriva quindi a casa, attraverso gli schermi personali, e si racconta attraverso un ricco calendario di testimonianze, filmati ed eventi virtuali dedicati alla sua storia e alle sue tradizioni: dalle dodici Marie al Volo dell’Angelo, dalle sue maschere più famose ai costumi e ai travestimenti, dal teatro alla trasgressione.

Un appuntamento in streaming che, dal 6 al 7 febbraio e dall’11 al 16 febbraio, alle ore 17 per circa un’ora e mezza, porterà divertimento, improvvisazioni, travestimenti, musica e intrattenimento, trasmessi in streaming da Ca’ Vendramin Calergi, il palazzo affacciato sul Canal Grande sede del Casinò di Venezia. Una carrellata di interviste, curiosità e racconti sul Carnevale presente e passato verrà trasmessa in diretta sul sito del Carnevale e sui suoi canali social e su Televenezia (canale 71 del digitale terrestre).

Inoltre, ogni giorno durante le puntate e poi sui canali social, l’approfondimento Storie di Carnevale permetterà di scoprire, attraverso 40 brevi video appositamente realizzati per l’edizione 2021, i protagonisti del Carnevale – artisti, artigiani, costumisti – ma anche i luoghi del Carnevale, dai musei ai teatri, dagli atelier ai laboratori di maschere, dagli esercizi commerciali ai ristoranti, ai bàcari, alle pasticcerie e ai caffè dove si apprezzano le golosità tipiche del momento.

“Abbiamo voluto rimarcare anche in questa edizione ‘inedita’ del Carnevale” – afferma il consigliere delegato alla Tutela delle Tradizioni del Comune di Venezia, Giovanni Giusto – “il ruolo fondamentale delle attività artigianali per la conservazione dell’identità di Venezia, valorizzando il loro ruolo di interpreti delle tradizioni cittadine. Resta il fatto che la loro funzione non è legata solamente al Carnevale ma strettamente connessa a preservare il tessuto originario della città che attende, dopo questo difficile anno di emergenza, di riprendere appieno i propri spazi e la propria posizione di città accogliente, aperta sul mondo”.

Al tempo stesso, grandi e piccoli non mancheranno l’occasione di diventare protagonisti dell’edizione 2021 grazie alle Stanze Virtuali del Carnevale di Venezia, gli eventi digitali in diretta dalle sale di Ca’ Vendramin Calergi, previa registrazione sul sito ufficiale del Carnevale (www.carnevale.venezia.it).

In particolare, per i più piccoli, il Kids Carnival propone laboratori, performance, racconti interattivi e un’edizione digitale del concorso La Mascherina più Bella. Per gli adolescenti, il Teen Carnival offre travestimenti, tutorial, contest, meet&greet con gli influencer del momento.

Infine, dedicato alle persone di tutte le età, è il tradizionale concorso de La Maschera più Bella che abitualmente sollecita le fantasie creative più originali sul Palco di San Marco e che quest’anno diventa digitale, arrivando direttamente a casa. Iscrivendosi entro il 10 febbraio 2021 sul sito ufficiale www.carnevale.venezia.it e inviando una foto del costume con una breve descrizione, i costumi più belli potranno essere selezionati dalla giuria composta dal Team Artistico del Carnevale di Venezia e riunita in studio, per partecipare alle dirette degli appuntamenti giornalieri nelle Stanze Virtuali dall’11 al 13 febbraio. I finalisti sfileranno in diretta streaming su tutti i canali ufficiali del Carnevale di Venezia e su Televenezia domenica 14 febbraio a partire dalle ore 17.15. Il vincitore sarà poi ospite speciale il prossimo anno, al Carnevale di Venezia 2022. Iscrizioni aperte sul sito: www.carnevale.venezia.it.

Insieme alle novità, il Carnevale di Venezia 2021 tiene fede però alla tradizione e porta a compimento l’elezione della Maria del Carnevale 2020, rimasta in sospeso dalla scorsa edizione. All’interno della trasmissione il 6 febbraio Linda Pani, Maria 2019, illustrerà le modalità di presenza delle Marie 2020, mentre il 7 febbraio tornerà in trasmissione con il costumista Stefano Nicolao, che ha firmato l’abito dell’Angelo 2019, per parlare del Volo; dall’11 al 14 febbraio il Principe Maurice presenterà le ragazze a gruppi di tre mentre lunedì 15, in collegamento online con la giuria, verrà selezionata la vincitrice e che poi verrà presentata al pubblico, con la vestizione dell’Atelier Pietro Longhi, come sempre, martedì grasso, 16 febbraio 2021 in streaming sul sito www.carnevale.venezia.it e sui canali social ufficiali. Verrà finalmente svelata anche la Maria del Gazzettino 2020, scelta dai lettori l’anno scorso, quotidiano che anche quest’anno è partner della manifestazione.

Il 7 febbraio, il Carnevale di Venezia approderà anche sulle nevi di Cortina d’Ampezzo in occasione della cerimonia di apertura dei Campionati del Mondo di Sci Alpino con un collegamento che verrà trasmesso alle ore 18.00 su Rai2 con milioni di spettatori collegati in diretta televisiva da numerosi Paesi. Le immagini della Serenissima, Regina delle Acque, e di Cortina, Regina delle Nevi, faranno da scenografia a Tina Maze, campionessa mondiale e olimpica che indosserà un abito firmato dall’atelier veneziano di Antonia Sautter. La cerimonia sarà un vero omaggio alle Dolomiti, territorio di una bellezza unica al mondo e Patrimonio UNESCO, e più in generale al Veneto e all’Italia.

“Il testimone passerà dalla Regina delle Dolomiti a Venezia, due tra le località venete più famose nel mondo – commenta l’assessore al Turismo del Comune di Venezia, Simone Venturini – una staffetta virtuale che ci darà l’occasione di mostrare ai cinque continenti quanto il nostro territorio metropolitano, che si estende dalle Dolomiti alla Laguna, sia unico in fatto di bellezza e attrattività, anche grazie al nostro Carnevale. Quest’anno, per ovvie ragioni, celebriamo questo Carnevale in maniera diversa, senza i grandi eventi in Piazza, ma sfruttando le nuove tecnologie riusciremo comunque a veicolare il messaggio di gioia e ottimismo che da sempre l’ha caratterizzato. Un appuntamento – conclude – che nel 2021 si lega a doppio filo anche alle celebrazioni per i 1600 anni della Fondazione di Venezia, che inizieranno a breve, acquisendo quindi un significato ancora più profondo”.

“Pur nelle difficoltà legate alla pandemia” dichiara l’amministratore unico di Vela Spa, Piero Rosa Salva “abbiamo ritenuto, di concerto con l’Amministrazione comunale di organizzare un’edizione inedita del Carnevale, come segno di continuità e di volontà di tornare alla normalità, pur nel rispetto delle norme sanitarie imposte dal momento. Una formula nuova che offrirà spunti di approfondimento e di intrattenimento per adulti e bambini e che forse ci farà scoprire, come Vela ha già appreso nel corso di quest’anno, una modalità di fare eventi sempre più innovativa e legata ai nuovi mezzi di comunicazione.”

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background