Chioggiotti trovati in barca a Venezia senza giustificazioni, multati dai Carabinieri

Scritto da il 3 Aprile 2021

Circa un quarantina di interventi effettuati negli ultimi due giorni e ben sette ragazzi multati. È questo il bilancio dei primi pattugliamenti per il weekend pasquale effettuato dal nucleo natanti dei carabinieri di Venezia, con lo scopo di verificare il rispetto delle norme anti Covid in mare ed in laguna.

La maggior parte delle sanzioni sono state comminate a ragazzi scoperti fuori dal proprio territorio comunale senza una giustificazione, senza mascherine e senza rispettare le distanze.

Nella maggior parte dei casi i militari dell’arma si sono limitati a disperdere gli assembramenti, ma in tre o quattro occasioni, però, le trasgressioni erano talmente evidenti che non è stato possibile chiudere un occhio. I Carabinieri hanno scoperto nelle acque di Venezia persone provenienti da Treviso, ma anche alcuni arrivati in barca da Mira o da Chioggia. Una violazione, quella dello sconfinamento del comune che è costata loro una multa di 280 euro in forma ridotta. Dei sette giovani multati, tre erano alla guida di barchini, quindi la sanzione aumenta.

Nei giorni scorsi la Direzione Marittima di Venezia, al fine di agevolare quanto più possibile l’utenza, ha predisposto una tabella, riepilogativa ma non esaustiva, delle attività sportive e ludico ricreative consentite nelle acque marittime e lagunari di competenza.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background