Riva Vena, Obbiettivo Chioggia chiede un tavolo tecnico-politico per i plateatici

Scritto da il 28 Aprile 2021

Obbiettivo Chioggia’, il neonato movimento politico creato da un ex assessore e dagli ex consiglieri del Movimento 5 Stelle, lancia una proposta all’Amministrazione sul tema dei plateatici galleggianti lungo Riva Vena.

Secondo gli esponenti di Obbiettivo Chioggia,  il rispolvero e l’utilizzo della conseguente graduatoria di un vecchio bando che proponeva l’ampliamento dei plateatici sullo specchio d’acqua antistante le attività gastronomiche è un’esigenza importante, della quale ora più che mai gli operatori hanno bisogno per poter “sopravvivere “ dopo i lunghi mesi di chiusura a causa dell’ emergenza sanitaria.

Siamo convinti – spiegano attraverso una nota i sostenitori di Obbiettivo Chioggia – che dopo il diniego giunto dalla sopraintendenza , sia necessario attuare al più presto un tavolo tecnico-politico coinvolgendo in primis la Città Metropolitana e appellandoci al fatto che come membri metropolitani abbiamo bisogno di tutto il sostegno necessario per rilanciare la nostra città, la sopraintendenza con la presenza del funzionario delegato alla paesaggistica e le rappresentanze economiche della città, oltre chiaramente all’Amministrazione comunale che dovrebbe proporsi come promotore”

Per Obbiettivo Chioggia dovrà essere “un tavolo dove si dovrà necessariamente confrontarsi su quale sia la soluzione più idonea per preservare la navigabilità del canale Vena, tutelando la  paesaggistica, ma che, soprattutto , dia risposte veloci e concrete alle attività commerciali che oggi animano la riva“.

A beneficiarne potrebbe essere la comunità intera: “È ormai appurato che l’unico modo per disincentivare degrado e criminalità, è proprio attuare un’importante riqualificazione urbana ed economica”  conclude la nota.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background