C’è voglia di vacanza: 3,9 milioni gli italiani che partiranno a giugno

Scritto da il 14 Giugno 2021

Sono 3,9 milioni gli italiani che quest’anno hanno scelto di andare in vacanza a giugno spinti dalla riduzione dei contagi e dall’allentamento delle misure di contenimento ma anche dall’arrivo del caldo e dalla chiusura delle scuole. E’ quanto stima la Coldiretti nel week end che segna tradizionalmente l’inizio delle ferie per i cittadini del Belpaese.

Le partenze del mese sono in netto aumento rispetto allo scorso anno (+25%) ma – sottolinea la Coldiretti – restano molto inferiori a quelle di prima della pandemia. A mancare – precisa la Coldiretti – sono soprattutto gli stranieri in attesa che dal primo luglio arrivi il green pass per favorire l’arrivo in Italia di almeno i 28 milioni di cittadini europei che prima dell’emergenza sanitaria Covid venivano in vacanza nel Belpaese durante i mesi estivi.

In questo contesto particolarmente rilevante è la prospettiva del passaggio, entro la fine del mese, di tutte le regioni in zona bianca dove da lunedì si troveranno 40,9 milioni di persone, pari al 69% della popolazione nazionale. Insieme alla ripresa di tutte le attività, anche quelle che in fascia gialla erano sottoposte a limitazioni o chiusure, particolarmente rilevante – continua la Coldiretti – è soprattutto la fine anticipata in queste regioni del coprifuoco che sarà superato in tutto il Paese il 21 giugno.

Con l’arrivo della bella stagione e la ripresa del turismo si tratta di una misura che – precisa la Coldiretti – consente in molte realtà della ristorazione la possibilità del doppio turno con un importante incremento dell’ospitalità e degli incassi, dopo un anno particolarmente difficile per la pandemia.

Le partenze in “bassa stagione” – continua la Coldiretti – sono particolarmente apprezzate da chi ama la tranquillità e vuole stare lontano dalle folle, tanto più considerate le esigenze di distanziamento sociale per garantire la sicurezza, senza rinunciare però a visitare le principali località turistiche. Tra le mete privilegiate delle vacanze di giugno quest’anno ci sono sicuramente – precisa la Coldiretti – le oltre 24 mila aziende agrituristiche italiane che, spesso situate in zone isolate della campagna in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola e con ampi spazi all’aperto, sono forse i luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche secondo Terranostra e Campagna Amica.

Un rimbalzo positivo che riguarda in realtà l’intero sistema turistico Made in Italy che si compone di 612mila imprese e rappresenta – conclude la Coldiretti – il 10,1% del sistema produttivo nazionale, superando il settore manifatturiero, con 2,7 milioni di lavoratori, il 12,6% dell’occupazione nazionale secondo elaborazioni dati UNIONCAMERE.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background