Acqua alta eccezionale 2019: Ecco le modalità per il rimborso dei danni

Scritto da il 20 Luglio 2021

Con Ordinanza n. 01 del 12 luglio 2021 ad oggetto O.C.D.P.C. n. 622/2019 – “Interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che nel mese di novembre 2019 hanno colpito i territori delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto”. – Interventi di primo sostegno, impegno risorse finanziarie, attribuzione di funzioni ai Soggetti Attuatori, approvazione modulistica per attività istruttoria, assegnazione e liquidazione delle risorse, il Commissario Delegato per la Regione Veneto, Luca Zaia, ha disposto le modalità per il riconoscimento dei contributi per il primo sostegno ai nuclei familiari ed alle attività economiche interessate dall’evento meteorologico eccezionale occorso nel novembre 2019 (a Chioggia, alta marea eccezionale e mareggiate).

La medesima Ordinanza approva gli importi massimi concedibili da assegnare, previa istruttoria da parte del Comune di Chioggia, nella misura di € 5.000,00 ai nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa sia stata compromessa dall’evento, nella misura di € 20.000,00 per le attività economiche-produttive.

Il Comando di Polizia Locale del Comune di Chioggia, Servizio Protezione Civile, procederà con una comunicazione personale all’indirizzo di residenza degli interessati o mediante posta elettronica certificata qualora precedentemente fornita all’Amministrazione Comunale.
Nel termine di 20 (venti) giorni dal ricevimento della comunicazione di avvio del procedimento istruttorio, dovranno essere presentate le istanze di erogazione del contributo all’Ufficio Protocollo del Comune di Chioggia, esclusivamente mediante consegna a mani o a mezzo posta elettronica certificata (no posta elettronica ordinaria o altre modalità) all’indirizzo chioggia@pec.chioggia.org, unitamente alla documentazione richiesta nel modulo di cui all’Allegato F.

Si comunica che l’Ufficio Protocollo riceve solo su appuntamento: inviare un’email all’indirizzo protocollo@chioggia.orgoppure chiamare uno dei seguenti recapiti telefonici: 0415534916 o 0415534865 oppure inviando un fax al numero 0415534848. Dal 21 giugno al 13 settembre l’Ufficio Protocollo Urp riceverà dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.00.

Il responsabile dell’istruttoria è il Vice Commissario di Polizia Locale Dott. Luca Barbaro (indirizzo di posta elettronica ordinaria: luca.barbaro@chioggia.org).
Si invita la cittadinanza a prendere visione e ad attenersi scrupolosamente a quanto disposto negli allegati. L’allegato F e ulteriori informative sono pubblicate nel portale web dell’Ente www.chioggia.org sezione Bandi e Avvisi. Link diretto: https://www.chioggia.org/index.php?area=84&menu=243&page=1147&lingua=4&idnotizia=2023

«L’amministrazione comunale ha continuato a crederci e finalmente possiamo portare a compimento il lungo iter per i rimborsi dell’acqua alta eccezionale e le mareggiate di novembre 2019, che la città, così come gli altri comuni danneggiati oltre a Venezia, hanno sempre atteso e , giustamente, mai dimenticato – commenta il sindaco Alessandro Ferro – un anno e mezzo fa lo stesso Ministro per i rapporti con il Parlamento Federico d’Incà era stato a Chioggia durante l’emergenza climatica per annunciare l’intenzione del Governo di aiutare tutti coloro che hanno avuto danni dimostrabili e così è stato. Per Chioggia verrà dato seguito a circa 200 domande delle famiglie e a più di cento domande di contributo presentate dalle imprese, per un totale di circa 1 milione e 700 mila euro di indennizzi per la nostra città: ciò significa che, quasi per tutti, viene soddisfatta la totalità dei danni subiti».

Il Consiglio del Ministri il 20 maggio scorso aveva deliberato lo stanziamento di 6 milioni 297 mila 306 di euro al Veneto per l’emergenza maltempo del 2019: la somma è stata poi trasferita al Commissario delegato Luca Zaia ed ora ripartita tra i Comuni colpiti, tra cui Chioggia.

«Nel dicembre 2019 è avvenuta una prima ricognizione sommaria dei danni e poi a luglio 2020 la raccolta delle stime più accurate da inviare in Regione – ricorda l’assessore alla Protezione Civile Genny Cavazzana – l’amministrazione comunale in questi lunghi mesi non ha mai lasciato la presa e ci siamo prodigati con il Governo, non ultimo con il capo del dipartimento Protezione Civile Fabrizio Curcio, per portare a buon fine l’erogazione di contributi da assegnare alle famiglie (fino ad un importo massimo di 5 mila euro) e alle attività economiche (nell’importo massimo di 20 mila euro) che ne avevano fatto richiesta. Dopo tanto tempo è giusto che i cittadini abbiano le risposte e i sostegni attesi».

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background