M5S: A Val da Rio via il deposito di gpl e spazio al polo ittico integrato con il mercato all’ingrosso

Scritto da il 21 Settembre 2021

L’entrata in funzione del deposito di gpl (9000 metri cubi di gas), costruito da Costa Bioenergie a Val da Rio, è stata bloccata dal decreto Agosto 2020 del governo Conte II, grazie ai ministri del Movimento 5 Stelle.

La vertenza non è però ancora conclusa: l’impresa -titolare di concessione interministeriale risalente al 2015- ha presentato ricorso amministrativo contro il provvedimento, il governo Conte II ha stanziato 29 milioni per il risarcimento. La battaglia sarà ancora lunga, ma l’amministrazione 5 Stelle sarà in prima fila per ottenere la fine definitiva di questo incubo. Anche perché ha già un progetto per occupare l’area, dopo la demolizione del deposito: la giunta ha infatti stanziato 10 milioni di euro per il trasloco del mercato ittico all’ingrosso, attualmente ubicato all’inizio di via Poli (isola dei cantieri), in una zona che obbliga al passaggio dei camion attraverso i centri di Chioggia o Sottomarina. «La futura sede di Val da Rio – spiega il candidato sindaco del M5S, Daniele Stecco – non sarà solo per il mercato all’ingrosso, ma integrerà un polo ittico che facilita l’impianto di imprese di trasformazione e conservazione del prodotto, una caratteristica che a Chioggia manca dagli anni Ottanta, quando anche le ultime aziende del settore avevano abbandonato la città. Inoltre, è previsto uno spazio per la degustazione “a metro zero” delle specialità di mare e laguna, magari gestito dagli stessi pescatori come avviene al mercato di Tokyo e, per restare in Italia, a quello di Orbetello».

Mutuare buone pratiche da altre esperienze sarà infatti una delle cifre distintive della prossima amministrazione Stecco.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background