Notizie Locali

Zaia:”Fondamentale che gli stati generali della pesca partano da Chioggia”

today10 Dicembre 2021 1

Background
share close

Manca pochissimo all’attesissima aperture delle porte dell’Auditorium San Nicolò di Chioggia nell’omonima calle in pieno centro cittadino di Chioggia, che si candida così ad essere la punta di diamante – non solo della Pesca del Veneto e dell’Alto Adriatico – ma, un punto di riferimento simbolico di tutto il settore ittico italiano.

La Regione del Veneto, nel promuovere gli Stati Generali della Pesca del Veneto e del Distretto del Nord Adriatico, che si svolgeranno nel maggio 2022, è pienamente consapevole di tali significati ed è per questo che ritengo particolarmente importante che il percorso prenda avvio, con la giornata inaugurale del 13 dicembre 2021, dalla Città di Chioggia.” , questa la conclusione del messaggio inviato dal Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia al Direttore del Mercato Ittico all’Ingrosso di Chioggia Avv. Emanuele Mazzaro che ha promosso questa grande assise del settore ittico e non solo.

E da Chioggia – capitale adriatica della Pesca – in attesa dell’happening del 13 dicembre con il Kick Off Day/giorno focus di lancio degli Stati Generali Pescache si svolgeranno a maggio 2022 in tutti i principali luoghi della pesca professionale del Veneto non può che approvare con profonda soddisfazione il direttore Mazzaro che ringrazia il Governatore del Veneto per il riconoscimento manifestato, e intervenendo sulla situazione attuale della gestione della pandemia e della risposta dei cittadini e del settore dichiara:“Il Covid ha messo allo scoperto delle problematiche che sono emerse con prepotenza in questo paradigma di insicurezza diffusa. Ma, gli operatori del settore ittico italiano, i pescatori, le imprese, gli armatori, i marinai, i commercianti e tutta la grande umanità che compone un arcipelago vasto composto di persone e beni, di economie e best practices, non si sono fatti scoraggiare e ogni giorno hanno compiuto il proprio dovere a testa bassa generando ricchezza e sviluppo nei propri territori. Questo è un enorme Patrimonio che va assolutamente promosso e salvaguardato”.

E conclude: “La Pesca va difesa in primis da tutte le istituzioni e dai propri rappresentanti che devono farsi paladini di battaglie sacrosante a difesa dell’interesse nazionale e collettivo: interesse che alcuni paesi e nazioni al mondo sono arrivati a tutelare anche con provvedimenti vigorosi. Il nostro Mondo è depositario di tradizioni e caratteri identitari legati alle tradizioni marinare dell’Italia e del Veneto, che con la Serenissima Repubblica di Venezia ha scavato un profondo solco sulla storia del bacino del Mar Mediterraneo, tanto da appellare il suo Mare, l’Adriatico, Golfo di Venezia. Il futuro della Pesca riguarda tutti Noi, donne e uomini di questi territori, che per secoli sono stati d’esempio su scala planetaria per il proprio intimo legame con il Mare. La Pesca è Ricchezza, la Pesca è Cultura, la Pesca è Cucina, la Pesca è il Mare che noi amiamo senza riserve.”

Written by: Redazione

Rate it

Previous post

Dalla città metropolitana

Presentata oggi l’edizione 2021 di Miss Italia e la sua partnership con Venezia

Parte da Venezia la nuova rivoluzione di Miss Italia che, per l'edizione 2021, guarda alla Generazione Z e si sviluppa sui social e su piattaforme digitali in streaming. Il nuovo format è stato presentato nella giornata di oggi, giovedì 9 dicembre, alla Smart Control Room del Tronchetto, in una conferenza stampa alla quale sono intervenuti il sindaco Luigi Brugnaro, la patron del concorso Patrizia Mirigliani, Giorgio Squarcia, autore e regista […]

today9 Dicembre 2021


0%