Notizie Locali

Il nuovo vescovo Dianin ha scelto il suo stemma, domani a Padova l’ordinazione episcopale

today15 Gennaio 2022 5

Background
share close

Domenica 16 gennaio in Cattedrale a Padova si terrà l’ordinazione episcopale di mons. Giampaolo Dianin, vescovo eletto di Chioggia, lo scorso 3 novembre. Dopo l’ordinazione, mons. Dianin farà il suo ingresso nella Diocesi di Chioggia domenica 30 gennaio con la celebrazione alle ore 16.

La partecipazione all’ordinazione episcopale in presenza, per ragioni dovute alla pandemia da Covid-19, è limitata ed esclusivamente su invito.

Sarà comunque possibile seguire la celebrazione attraverso la diretta televisiva sul canale 14 del digitale terrestre (Telechiara) e on line sul canale You Tube della Diocesi di Padova.

La celebrazione con il rito di ordinazione sarà presieduta dal vescovo di Padova Mons. Claudio Cipolla, ordinante principale, che associa a sé i vescovi emeriti di Padova, Mons. Antonio Mattiazzo, e di Chioggia, Mons. Adriano Tessarollo. Concelebrerà inoltre il patriarca di Venezia e metropolita della provincia ecclesiastica di Venezia, mons. Francesco Moraglia insieme ad altri 13 vescovi e alle rappresentanze del clero di Padova e di Chioggia.

Lo stemma del vescovo eletto di Chioggia mons. Giampaolo Dianin

Lo stemma è stato curato da Giorgio Aldrighetti e da Enzo Parrino. Gli anelli nuziali ricordano il servizio alla pastorale familiare e l’insegnamento della morale del matrimonio e della famiglia. Le spighe richiamano la messe, gli operai e la formazione dei futuri presbiteri, ma anche il pane Eucaristico, memoriale della Pasqua. Il mare rappresenta il territorio della Diocesi di Chioggia e le onde i tre fiumi che l’attraversano (Adige, Brenta e Po). La barca è simbolo della Chiesa chiamata a prendere il largo; il vento dello Spirito la spinge ma anche il cuore di un pastore com’è stato San Gregorio Barbarigo, Vescovo di Padova e fondatore dell’attuale Seminario che amava definire il «cor cordis» (cuore del cuore) del Vescovo. La stella rappresenta Maria, guida e aiuto dei naviganti, «Stella del mattino».

Il motto è un versetto della Lettera agli Efesini (5,25): «Sicut et Christus dilexit ecclesiam» – «Come anche Cristo ha amato la Chiesa».

Written by: Redazione

Rate it

Previous post

Notizie Locali

“Furbetta” del permesso per disabili scoperta ieri durante il mercato dalla Polizia Locale

Intorno a mezzogiorno di ieri, personale della Polizia Locale impegnato per il controllo della viabilità e per la sicurezza nell'area del mercato settimanale ha notato un'autovettura Mercedes che entrava in area mercatale attraverso Calle Duomo. La conducente, una signora cinquantenne residente a Cavarzere, dichiarava agli operatori di Polizia di essere entrata nell'area vietata per aspettare la nonna che faceva fatica a camminare. Alla richiesta se avesse un permesso per disabili […]

today14 Gennaio 2022 2


0%