Distretto balneare, botta e risporta tra Montanariello e Dolfin

Scritto da il 31 Gennaio 2022

Botta e risposta a mezzo stampa tra i due consiglieri regionali chioggiotti Jonatan Montanariello del PD e Marco Dolfin della Lega, in merito alla notizia dell’ampliamento del distretto balneare Veneto Orientale.

“È così che la Lega aiuta il territorio e punta a rilanciarlo? Il sindaco Armelao chieda spiegazioni al suo partito per l’esclusione di Chioggia e Rosolina dal distretto turistico del Veneto Orientale e il presidente Zaia motivi una decisione ingiustificabile e gravemente penalizzante”. Ad affermarlo è Jonatan Montanariello consigliere regionale del Partito Democratico contestando il decreto del Ministero del Turismo, fatto su proposta della Regione, sull’ampliamento del distretto balneare che ha tagliato fuori i due Comuni.

“Ci avevano detto – evidenzia Montanariello – che con la filiera tutta leghista, dal viceministro Garavaglia al sindaco passando ovviamente per il presidente del Veneto, le cose per Chioggia sarebbero finalmente cambiate, e di fatto, un cambiamento c’è stato: in peggio. È impensabile che un Comune che ha importanti potenzialità turistiche ancora da sviluppare – aggiunge il consigliere – venga escluso da un’azione importantissima come questa. Lo stesso vale per Rosolina”. “Invitiamo Armelao a non accettare passivamente quanto deciso dalla Regione a danno del territorio chioggiotto. La bontà della filiera tutta leghista è una grande bufala: dopo l’amministrazione Romano Tiozzo non sentivamo il bisogno di una conferma, che è invece arrivata”, conclude Montanariello.

“Da quando Chioggia e Rosolina fanno parte del Veneto Orientale? Sono Comuni che costituiscono l’area del litorale Veneto, e proprio Chioggia, per input del sindaco Armelao, ha ospitato recentemente la conferenza dei sindaci del litorale. Forse il Consigliere Montanariello dovrebbe informarsi meglio sulle specificità dei territori che dovrebbe conoscere bene”. Così il Consigliere regionale Marco Dolfin, dell’Intergruppo Lega – Liga Veneta, risponde alle affermazioni del Consigliere regionale Jonatan Montanariello del Partito Democratico. “Montanariello mescola cose diverse – puntualizza Dolfin – comuni di zone diverse, con la finalità di attaccare la Regione del Veneto, ma non si può mettere tutto dentro lo stesso ‘calderone’ e fare un ‘minestrone’. Ogni Comune ha la sua zona e specificità; la conferenza dei sindaci del Litorale che si è tenuta a Chioggia ha visto la partecipazione dell’Assessore regionale al Bilancio Francesco Calzavara e dell’Eurodeputata Rosanna Conte: altro che mancanza di attenzione, per affrontare tematiche importanti come le concessioni balneari e la direttiva Bolkestein, i fondi del PNRR e gli incentivi per il settore turistico”.

“Chioggia e Rosolina non si sentono escluse dal distretto turistico del Veneto Orientale, perché non fanno parte del Veneto orientale – riprende Dolfin – sono molto più vicini e simili per caratteristiche ai comuni che rientrano nell’area del Delta del Po e in quest’ottica sto già lavorando per la creazione di un possibile distretto nella parte sud della provincia di Venezia che aggreghi i comuni che condividono caratteristiche simili. Quindi, oltre a Chioggia e Rosolina, anche Cavarzere, Cona, e quelli del Delta del Po. Un contenitore con la finalità di valorizzare le potenzialità attrattive di questi comuni, dal turismo alla pesca fino all’agricoltura, promuovendone la storia e le tradizioni”.

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background