Notizie dal Veneto

Federalberghi Veneto: Chiuso un giugno positivo, in netta ripresa rispetto al 2021

today2 Luglio 2022 10

Background
share close

È un avvio di stagione positivo quello del 2022 per gli alberghi e i campeggi del Veneto come confermano i dati sul mese di giugno. Sono in netta crescita i tassi di occupazione delle strutture rispetto al 2021 e questo vale per tutte le destinazioni.

Sul fronte alberghiero, a trainare il mercato sono, in particolare il lago con i turisti stranieri e la costa con il mercato interno e, infine, le terme. Sono questi alcuni degli aspetti che emergono dal quadro offerto dai dati “on book” (ovvero le camere prenotate) di H Benchmark per Federalberghi Veneto per il mese di giugno che, naturalmente, ha potuto godere degli alti tassi di occupazione registrati nel weekend di Corpus Domini.

Se guardiamo al lago il livello di occupazione raggiunge l’81,8% con la presenza, in particolare, di turisti tedeschi (58%) ed inglesi (11,3%). Rispetto all’anno precedente l’incremento è importante (55,9%).

La costa veneta si attesta all’72,7% di occupazione in crescita rispetto al 2021 doveva aveva raggiunto per il mese di giugno il 54,2%. È il turismo interno (38,2%), come da consuetudine, a prediligere questa destinazione insieme ai turisti in arrivo dalla Germania (31%) ed Austria (22,1%)

Per quel che riguarda le località termali, infine, l’occupazione arriva al 66% (nel 2021 era al 53%) e con la presenza in prevalenza di turisti italiani (49%) e tedeschi (25%).

Le città d’arte segnano un tasso di occupazione del 63,4% registrano così una crescita notevole rispetto al 2021 che si fermava al 34,8%. Un trend di incremento che trova conferma anche per quel che riguarda la montagna che si attesta al 49,8% (28,2% nel 2021).

Written by: Redazione

Rate it

Previous post

Notizie Locali

Sequestrata dalla Guardia Costiera una discarica abusiva in Val da Rio

Durante la scorsa settimana, il Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Guardia Costiera di Chioggia, a conclusione di una riservata indagine durata alcuni mesi, ha accertato un’attività di raccolta, trasporto, recupero e smaltimento di rifiuti - pericolosi e non- condotta in mancanza delle prescritte autorizzazioni. L’intera attività era svolta abusivamente, da due cittadini, che agivano senza alcuna iscrizione o autorizzazione. Per scongiurare il prosieguo dell’attività illecita, nonché l’aggravarsi delle conseguenze […]

today2 Luglio 2022 15


0%