Dalla città metropolitana

Smog: Al via oggi le limitazioni alla circolazione in base ai livelli di allerta

today1 Ottobre 2022 15 5

Background
share close
Scattano da oggi, sabato 1 ottobre, e saranno in vigore fino al 30 aprile 2023,  le norme dettate dall’Accordo di Bacino Padano, sottoscritto dalle Regioni del Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte per l’applicazione di modalità comuni a tutta la Pianura Padana, volte all’adozione di limitazioni e divieti, nel settore dei trasporti, della combustione di biomassa per il riscaldamento domestico e dell’agricoltura.

Lo scopo è di contenere il numero di superamenti del valore limite giornaliero del Pm10, stabilito dal D.Lgs. 155/2010, di 50 μg/m3, da non sforare per più di 35 giorni l’anno.

Per quanto riguarda le limitazioni al traffico veicolare le misure saranno sospese in occasione delle festività natalizie. In particolare, a tutela delle attività economiche già colpite dal periodo di pandemia, sarà garantita la possibilità di circolazione nel periodo 17 dicembre 2022 -7 gennaio 2023. In caso di sforamento dei limiti PM10 e conseguente passaggio alla fascia Rossa la deroga sarà ridotta al periodo 17-27 dicembre 2022.

Livelli di allerta previsti
• il livello di allerta 0 – VERDE si attua dal lunedì al venerdì (giorni feriali)
• il livello di allerta 1 – ARANCIO si attua con 4 giorni consecutivi di superamento del valore limite consentito per il Pm10 (50 μg/m3) tutti i giorni
• il livello di allerta 2 – ROSSO si attua con 10 giorni consecutivi di superamento del valore limite consentito per il Pm10 (50 μg/m3) tutti i giorni
Per ogni area di applicazione dell’Accordo (agglomerato o comune superiore ai 30.000 abitanti) Arpav ha individuato una stazione di riferimento per la misura del Pm10, dotata di strumentazione automatica e appartenente alla rete regionale della qualità dell’aria.

Le misure in vigore
Per quanto riguarda la circolazione, nel livello di allerta 0 “Verde”, dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì feriali, è vietata la circolazione per i veicoli, sia privati che commerciali Euro 0 e 1 benzina e quelli privati e commerciali diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4. Restano confermati i limiti di 19° C (+ 2 di tolleranza) per il riscaldamento domestico, e i divieti di combustioni all’aperto, falò, fuochi artificiali e spandimento liquami zootecnici.

La Città Metropolitana ha fatto sapere che per chiarimenti sulle misure di contenimento delle polveri sottili è attivo il numero 041-041 Call Center DIME oppure è possibile visitare la pagina online DIME. Per un aggiornamento in tempo reale sulle possibilità di spostamento nell’area interessata dai provvedimenti è possibile scaricare l’app della Città Metropolitana “WebMapp Venezia”, inserendo il numero di targa del proprio veicolo.

Written by: Redazione

Rate it

Previous post

Notizie dal Veneto

West Nile: In Veneto salgono a 453 i casi

Ammontano ad un totale di 453 (rispetto ai 401 della scorsa settimana) i casi di West Nile registrati e confermati in Veneto, dei quali 291 di febbre WNF e 162 della forma neuroinvasiva WNND. Sono 30 i casi confermati nei donatori di sangue che vengono testati prima della donazione. Rispetto alla settimana scorsa i decessi salgono a 19 (erano 17). L’età media delle persone malate è di 83,6 anni. Il […]

today30 Settembre 2022 11


0%