Notizie Locali

Nuovo parcheggio multipiano ai Saloni, il ‘No’ di Fratelli d’Italia e Obiettivo Chioggia

today1 Novembre 2023 263 4

Sfondo
share close

Negli ultimi giorni in città si parla della possibilità di costruire un imponente parcheggio multipiano nel quartiere Saloni, nell’area che dall’ex casa del portuale porta alla cinta doganale, attualmente in parte occupata da un parcheggio a raso e da attività storiche del territorio. Si tratterebbe di una imponente costruzione di cinque piani per poter ospitare circa un migliaio di auto.

Una notizia che ha colto di sorpresa diversi amministratori del territorio, sollevando la perplessità di Fratelli d’Italia e Obiettivo Chioggia. “Nulla vieta agli imprenditori di fare le loro proposte, peccato che tale progetto non sia stato condiviso con i nostri amministratori, ma presentato in sede di una recente riunione con l’Autorità portuale, dove sono state poste valutazioni molto avanzate sullo stesso, lasciando basiti gli amministratori e gli uffici comunali deputati” sottolinea il segretario di FdI Matteo Penzo. “Siamo totalmente contrari a questo scempio – continua Penzo – nei modi, poiché non è possibile venire a conoscenza di un progetto di tale proporzioni da un altro ente, e nel merito, in quanto, una così impattante costruzione, in un quartiere cerniera tra il centro e la laguna, ci sembra irrispettosa del paesaggio, dei residenti e di tutte le attività commerciali storiche presenti in loco”.

Dello stesso avviso anche Obiettivo Chioggia, che attraverso la propria consigliera Alessandra Penzo afferma:”Ho chiesto già martedì scorso la convocazione di una commissione consiliare per parlare e discutere sulle intenzione dell’amministrazione. In attesa di riscontro, sottolineo la mia assoluta contrarietà, convinta che l’unica area in cui sia ammissibile l’edificazione di un nuovo multipiano sia l’area dell’ex cementificio, considerato che il Comune di Chioggia possiede già un progetto per la realizzazione del secondo ponte sul Lombardo, che risulterebbe funzionale allo smaltimento dei flussi di pedoni che si sposterebbero in centro una volta parcheggiata la propria auto”.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%