Notizie Locali

Stadio: Ecco come sarà il nuovo Aldo e Dino Ballarin

today10 Luglio 2024 2656

Sfondo
share close

Procedono gli interventi per adeguare lo stadio cittadino Aldo e Dino Ballarin ad ospitare le partite del prossimo campionato di Serie C della nostra squadra, l’Union Clodiense. Sono in fase di ultimazione i lavori di manutenzione straordinaria della copertura della Tribuna Est, già da tempo programmati prescindendo dall’adeguamento funzionale dello stadio, a causa della necessità di interventi manutentivi per via delle importanti azioni corrosive in corso nonché esfoliazioni su porzioni strutturali che potevano cagionare ben più gravi dissesti a lungo termine, al fine di salvaguardare la sicurezza degli spettatori.

L’intervento, del costo di € 190.000,00, è in corso di esecuzione e consta di queste lavorazioni: * smontaggio dell’impianto di illuminazione d’emergenza ivi presente; * demolizione porzioni vetrate in plexiglass/vetro e successivo smaltimento;
* smontaggio lamiere di copertura; * smontaggio e smaltimento dei correntini metallici (orditura secondaria); * sabbiatura struttura principale, successiva verniciatura anticorrosione e protettiva; * smontaggio della recinzione lato campo.

In partenza ora l’altra fase del progetto per l’ adeguamento funzionale dello Stadio alla categoria superiore , decisamente complesso e impegnativo da tutti i punti di vista, cioè quella che concerne la risoluzione delle criticità evidenziate anche dalla ricognizione effettuata allo stadio da lla Commissione Impianti Sportivi della Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro) in data 28.12.2023. Questi gli interventi valutati come necessari: * realizzazione di una nuova copertura della T ribuna Ovest;
* realizzazione impianto di videosorveglianza e relativa sala di controllo; * realizzazione di un sistema EVAC e audiosonoro;
* potenziamento dell’impianto di illuminazione; * ampliamento della Tribuna Nord (ospiti); * esecuzione di opere di manutenzione straordinaria delle strutture attuali al fine di ricavare nuovi locali (sala stampa, antidoping, nuovo spogliatoio arbitro, ecc); * Opere minori, oltre che di direzione e filtraggio dei flussi tifosi, e di finitura;

Il tutto favorendo un utilizzo ampliato degli spazi, delle strutture, dei percorsi e dell’area attraverso un intervento che possa favorire la conoscenza dell’impianto e della sua realtà sportiva esistente, garantendo al contempo la fruibilità e l’accessibilità alle persone con disabilità senza alcuna discriminazione, cercando di supportare le forze di Polizia nel loro lavoro quotidiano di mantenimento della Sicurezza e l’Ordine Pubblico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

”Fin da subito abbiamo valutato assolutamente prioritario l’intervento allo stadio, lo testimonia in primis l’inserimento degli interventi di adeguamento nel nostro programma elettorale e e poi, concretamente , l’approvazione in consiglio comunale del Progetto Triennale Economico Previsionale che comprende l’esecuzione dei diversi interventi segnalati dalla Lega Pro, funzionali allo svolgimento delle partite casalinghe della società nel nostro stadio sin da quanto prima possibile. Solo chi è in malafede sostiene che siamo rimasti al palo con i lavori, ci sono delle procedure da rispettare, e anche molto complesse previste dalla legge , ma aver stanziato i soldi e assegnato i cantieri è la risposta che mi piace sempre dare ai detrattori di questa Amministrazione. Ricordo che a l nostro insediamento abbiamo trovato un’opera di fatto abbandonata, e ad oggi, al di là della promozione, abbiamo aperto la curva sud chiusa da 12 anni, installato l’illuminazione che mancava da 20 anni, cambiato le panchine dei giocatori e già accanto nato 700. 000 euro per la copertura della tribuna centrale . Voglio sottolineare che la società Union Clondiense ha fatto la sua parte portare la squadra in Serie C, l’ Amministrazione sta facendo il suo per adeguare lo stadio comunale, ora mi aspetto che gli imprenditori locali e le categorie produttive della città sostengano anche economicamente la squadra per i maggiori costi che implica la Serie C” ha commentato Mauro Armelao, Sindaco di Chioggia.

E’ già stato dato avvio all’iter per l’esecuzione delle opere propedeutiche all’adeguamento dell’impianto sportivo, necessarie alla preparazione dell’intera cantierizzazione e perlopiù lavori stradali da eseguire al di fuori dell’ambito dell’infrastruttura sportiva, trattandosi in particolar modo di opere di allaccio impiantistico preordinate all’esecuzione di quelle principali.
E’ stato redatto pertanto un progetto esecutivo dell’intervento, a cura dei tecnici del Settore Lavori pubblici avente un quadro economico di € 180.000,00. Il cantiere verrà assegnato nelle prossime settimane.

“ Voglio sottolineare ancora una volta la competenza e lo spirito di servizio delle persone del settore Lavori pubblici che hanno avviato le pratiche e saputo superare le complessità burocratiche in tempi record” afferma Angelo Mancin, Assessore ai Lavori pubblici, che prosegue:”Data la natura del progetto, per redigere il quale sono stati realizzati approfonditi studi conoscitivi anche avvalendosi di sofisticate tecnologie digitali, è risultato funzionale redigerlo in tre lotti prestazionali”.

L’intervento sui tre lotti ammonta a € 2.330.000,00, di cui: Lotto 1 – nuova copertura tribuna ovest € 650.400,00; Lotto 2 – ampliamento dell’impianto di illuminazione € 539.300,00; Lotto 3 – manutenzione straordinaria edile ed impiantistica € 590.000,00

LOTTO 1 – REALIZZAZIONE NUOVA COPERTURA DELLA TRIBUNA OVEST
Mediante l’esecuzione di demolizione di pavimentazioni, esecuzione di platea di fondazione, della carpenteria portante e secondaria, del manto di copertura e successiva installazione di illuminazione d’emergenza. Con la nuova configurazione della tribuna sarà possibile ottenere la sala G.O.S. e prepararla all’infrastrutturazione impiantistica fissa necessaria alle riprese televisive, nonché realizzare una postazione per i tele/radiocronisti.

LOTTO 2 – AMPLIAMENTO DELL’IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE
Mediante la nuova messa in opera di nr. 4 torri faro, poste in punti strategici ad integrazione dell’impianto esistente. Globalmente l’impianto dovrà essere progettato specificatamente per consentire la congruità alla normativa di settore contro l’inquinamento luminoso e garantirne pertanto il minor impatto possibile. A tal scopo, già in fase preliminare si propone un impianto dimmerabile secondo quanto di seguito: * 100 lux medi a terra, per allenamenti, eventi, ecc; * 500 lux medi a terra, per partite senza riprese televisive; * 800 lux medi a terra, per partite con riprese televisive;

Resta inteso che l’impianto potrà essere acceso esclusivamente negli orari di reale necessità, con responsabilità in capo unicamente al conduttore. La realizzazione dell’impianto prevede in linea di massima l’esecuzione di nr. 8 micropali e sovrastante plinto di fondazione, l’installazione di torri faro aventi altezza 25 ml, successivo posizionamento di proiettori asimmetrici e simmetrici, il tutto coadiuvato da opere propedeutiche (scavi, cavidotti, ecc..) ed impiantistiche (quadri elettrici ed ogni altra opera necessaria);

LOTTO 3 – REALIZZAZIONE OPERE EDILI ED IMPIANTISTICHE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA
Tale lotto consiste nell’insieme di opere afferenti alla manutenzione straordinaria dell’esistente, ossia le seguenti opere:
* Ampliamento della tribuna nord (ospiti), mediante lo smontaggio della tribuna esistente, l’esecuzione di una nuova platea di fondazione raccordata a quella già in essere, l’installazione di una nuova tribuna metallica da 483 posti (480 posti in tribuna oltre a due posti per portatore di handicap e due accompagnatori), completa di sedute, contestuale spostamento dell’impianto di irrigazione;
* Manutenzione straordinaria interna dei locali ex falegnameria, posti ad ovest, ove nonché una sala interviste veloci e la nuova sala stampa. Tale operazione sarà possibile mediante la realizzazione di una manutenzione straordinaria interna, con demolizione tramezzi interni, nuova costruzione di murature divisorie in cartongesso, l’adeguamento impiantistico di climatizzazione (invernale ed estiva) ed elettrico, opere serramentistiche e di finitura;
* Manutenzione straordinaria interna dei locali di servizio sotto la tribuna ovest, ove sarà necessaria la demolizione dei rivestimenti e pavimenti, l’adeguamento dell’impianto idraulico ed elettrico, la creazione di nuovi spazi per la realizzazione di uno spogliatoio per l’arbitro di sesso femminile (con annesso servizio igienico) e di una sala per controllo antidoping, nonché un nuovo locale infermeria;
* Nuova infrastrutturazione elettrica – elettronica, con la necessità del la nuova realizzazione dell’impianto impianto sonoro ed EVAC, dall’impianto wireless e di illuminazione d’emergenza;
* L’adeguamento dei servizi igienici mediante l’installazione di nuovi blocchi wc modulari prefabbricati ed il loro allacciamento impiantistico, nonché lo spostamento di alcuni esistenti al fine di poter meglio regolare i flussi da parte delle forze di P.S.
* Opere sul campo da gioco ed opere minori, mediante l’adeguamento delle panchine dei giocatori, la manutenzione straordinaria dell’impianto di irrigazione, la sistemazione delle recinzioni, il mascheramento dell’area fronteggiante la passeggiata Lungolusenzo (al fine di evitare il contatto visivo tra tifoserie opposte), la predisposizione impiantistica per i tabelloni pubblicitari da installarsi lungo il campo di gioco;

Il tutto verrà poi coadiuvato con il nuovo impianto di videosorveglianza. Le lavorazioni dureranno nel loro complesso circa 3 mesi ed il tutto sarà realizzato secondo quanto meglio riscontrabile negli elaborati grafici di progetto e le medesime saranno meglio identificate nei progetti esecutivi. Il termine dei lavori sarà definito al momento della consegna degli esecutivi.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%