Notizie Locali

È ufficiale, la gestione delle Tegnue torna al Comune

today13 Maggio 2023 224 3

Sfondo
share close

E’ ufficiale, con Delibera della Giunta Regionale 556 del 9 Maggio 2023 la gestione del sito Rete Natura 2000 it2350047, meglio conosciuto come “Tegnue di Chioggia”, torna in capo al Comune di Chioggia.
Si tratta dell’atto formale tanto atteso soprattutto dall’Assessore all’Ambiente Serena De Perini che ha fortemente voluto il raggiungimento di questo importante obiettivo fin dal suo insediamento.

“Un grande traguardo per tutta la città, che si stava attendendo ormai da troppo”, questo il commento a caldo dell’Assessore De Perini, “E’ doveroso da parte mia ringraziare tutta la squadra che ha lavorato perché questo accadesse. In primis voglio ringraziare il Sindaco, Mauro Armelao, per avermi affidato questo delicato incarico, sapendo quando personalmente ci tenessi. Grazie al Consigliere Regionale Marco Dolfin, che mi ha accompagnato in tutti gli incontri che ho avuto con la Regione Veneto, e alla Regione Veneto stessa, per la disponibilità e collaborazione. Fondamentale è stato il ruolo dell’Ufficio Ecologia Ambiente, in particolare del Geom. Nazzareno Gradara, per avermi seguita passo dopo passo in questo percorso, e un doveroso grazie a Piero Mescalchin e alla sua associazione “Le Tegnue” per averci sempre creduto e per il lavoro che stanno continuando a fare, rinnovando l’entusiasmo per questo tesoro sommerso. Il lavoro da fare è tanto, ma noi siamo già pronti. Proprio in questi giorni si sta ripristinando il campo boe di ormeggio nell’area, abbandonato ormai da anni, che consentirà le immersioni in sicurezza nel sito, grazie alla Fondazione della Pesca, che si è impegnata in prima persona. Un’ulteriore evidenza di come si stia lavorando in condivisione con tutti, anche con i pescatori, che stanno dimostrando attenzione e sensibilità per il SIC. A breve prenderanno vita anche degli importanti progetti con i nostri partner scientifici, Ispra, Università di Biologia Marina di Padova e Parco del Delta del Po, ma al tavolo tecnico che verrà istituito troveranno posto e voce tutte le categorie, dal turismo, alla cultura, alla pesca, senza escludere nessuno. L’imperativo è chiaramente quello di fare squadra, perché solo così si raggiungono i risultati più belli. E finalmente ora possiamo dirlo: le Tegnue sono tornate a casa”.

Anche il Sindaco Mauro Armelao, da Roma dove si trova per la consegna della Bandiera Blu, esprime la sua enorme soddisfazione per la positiva conclusione dell’iter di assegnazione della gestione delle Tegnue. “Questa è la giornata che corona il nostro impegno. In vent’anni tante parole, parole e parole, ma ora con l’Amministrazione Armelao passiamo ai fatti e le Tegnue sono a tutti gli effetti della città di Chioggia” ha detto il Sindaco. “Un percorso durato un anno e disseminato di ostacoli ma che caparbietà e amore per la nostra città hanno trasformato in un successo. Grazie all’impegno dell’Assessore all’Ambiente Serena De Perini e al funzionario del Servizio Ecologia e Ambiente Geom. Nazzareno Gradara ora possiamo dire che Le Tegnue saranno a pieno titolo gestite dalla città di Chioggia. Un grazie a tutti i nostri partner che gestiranno con noi le Tegnue: ISPRA, Università di Biologia marina, Regione Veneto, Arpav, Parco Delta del Po. Ci tengo a menzionare anche la Capitaneria di Porto e naturalmente Piero Mescalchin. Grazie a tutte le associazioni del mondo della pesca e ai nostri pescatori che vigileranno sull’area. Ai nostri concittadini ripeto ancora una volta: amate e rispettate la nostra città. Uniti si vince. Sempre!”

Scritto da: Redazione

Rate it

0%