Notizie Locali

A Chioggia arriva il festival “Musica in laguna d’arte” e i corsi musicali internazionali estivi

today29 Giugno 2023 38 5

Sfondo
share close

In arrivo a Chioggia musicisti da tutto il mondo: Austria, Giappone, Estonia, Norvegia, Finlandia, Kazakhstan, Croazia, Serbia, Canada e Russia. Musicisti professionisti che provengono dalle migliori accademie di musica, talenti che già suonano in orchestre come la Fenice di Venezia, La Scala di Milano e il Regio Teatro di Parma solo per citarne alcune più vicine a noi.

Parteciperanno ai rinomati Corsi Internazionali Estivi organizzati da Musica Chioggia guidati dai maestri di fama internazionale D. Bogdanovic, K.Bogino, F.Vidal, L. Yvanov, E-Chalneva Sirnes, K. Nummi, R. Mussakhadjayeva e li ascolteremo durante il Festival “Musica in Laguna d’Arte”.

Da domenica 2 luglio sino al giorno 15 luglio, avremo la prima parte del tradizionale appuntamento con il Festival “Musica in Laguna d’Arte” realizzato in concomitanza ai corsi musicali internazionali estivi; prevede una serie di concerti di musica classica, jazz e presentazioni di libri.      

Compagini orchestrali, singoli solisti, formazioni cameristiche e importanti relatori sono i protagonisti del festival.

Buona parte dei concerti e degli eventi a ingresso gratuito, nelle svariate location in città.

“Grazie al nostro impegno ed al sostegno delle amministrazioni che hanno creduto in questo progetto, siamo riusciti a consolidare una manifestazione che è garanzia di qualità nel panorama internazionale; il programma concertistico viene abbinato ad una importante azione didattica congiuntamente ad una valenza turistica” afferma Gabriele Vianelli, co-direttore artistico di MC. “L’investimento scaturito da questa sinergia ha proiettato il nome della nostra città in una dimensione internazionale, e lo testimonia la partecipazione di studenti provenienti da ogni parte d’Italia ma anche da differenti nazioni e continenti.

La valenza del corso però è anche quella di produrre un confronto/scontro (scontro musicale ovviamente con riferimento al concorso) tra giovani della stessa fascia di età provenienti da differenti estrazioni sociali, differenti paesi e differenti culture, così da allargare ad ognuno di loro la visione di maniere di vivere, atteggiarsi, proporsi di altre realtà geografiche”. 

Scritto da: Redazione

Rate it

0%