Dalla città metropolitana

Venezia: Nuovi mezzi in dotazione alla Polizia Locale e alla Protezione Civile

today13 Novembre 2023 70 3

Sfondo
share close

Sono stati presentati questa mattina, in piazza Mercato a Marghera, i nuovi mezzi in dotazione alla Polizia locale e al Gruppo di Protezione civile del Comune di Venezia.

Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, il vicesindaco con delega alla Protezione civile Andrea Tomaello, l’assessore alla Sicurezza Elisabetta Pesce e il comandante generale della Polizia locale Marco Agostini. Presenti, inoltre, presidenti e consiglieri di Municipalità e consiglieri comunali.

I nuovi mezzi nei prossimi giorni saranno tutti a disposizione del Comando generale. Si tratta di 71 nuovi autoveicoli. Tra questi 25 autovetture totalmente elettriche con i colori d’istituto della Polizia Locale. Altre 5 autovetture elettriche saranno desinate ai servizi investigativi della Polizia Locale, 3 per il servizio dei messi notificatori.

Al parco mezzi della Polizia locale si aggiungono 19 autovetture “ibride plug in”, oltre a 3 nuovi mezzi per i servizi investigativi della Polizia Locale e altri 3 con blindatura leggera e cellula di sicurezza per il trasporto di persone fermate. Quattro mezzi con motorizzazione ibrida saranno invece assegnati al servizio dei messi notificatori.

Nel corso della cerimonia sono stati anche presentati due furgoni che saranno allestiti ad ufficio mobile per l’infortunistica stradale, un altro sarà invece utilizzato per le attività di educazione stradale. Altri tre mezzi saranno invece adibiti al trasporto di persone.

Schierati in piazza Mercato anche i nuovi ufficiali del Corpo di Polizia locale che frequenteranno il master universitario in “Management dei servizi di Polizia locale” organizzato dal Comune di Venezia in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari.

Questa mattina sono stati presentati anche i nuovi mezzi in dotazione al Gruppo comunale di Protezione civile: si tratta di un’autovettura totalmente elettrica e di due SUV 4×4 “ibridi”, con motore a benzina “euro 6”, adatti ad operare su terreni accidentati, con scarsa aderenza e/o con pendenze accentuate e con la possibilità di trainare carrelli adatti al traporto merci.

Le nuove dotazioni consentiranno la dismissione di una ventina di automezzi con più di 250.000 chilometri e non più efficienti, sicuri e più inquinanti.

“Amministrando bene si ottengono questi risultati – ha spiegato il sindaco, Luigi Brugnaro – Mai come oggi la Polizia locale è apparsa così rinnovata. Qualcuno ha criticato il nostro impegno dicendo che stavamo ‘militarizzando’ la città, a me sembra piuttosto che abbiamo guardato avanti impegnandoci sia in terraferma che in laguna. Oggi il mio ringraziamento va al Consiglio comunale e ai nostri consiglieri di maggioranza che hanno creduto in questi progetti. La repressione non basta, è necessario intervenire anche sulle pene a chi commette dei reati. Noi comunque non molliamo e anche recentemente abbiamo finanziato con una delibera un progetto a favore degli anziani che vengono derubati per dare loro un ristoro, come in precedenza avevamo fatto con i commercianti. Il nostro è uno stimolo a denunciare anche quelli che potrebbero sembrare piccoli episodi, ma, specie per chi li subisce, non sono affatto piccoli. Riteniamo che sia un impegno del Parlamento intervenire con delle norme diverse da quelle di oggi, che non sono più adeguate. Non si tratta tanto di aumentare le pene, ma di renderle certe. Continueremo, pertanto, a proporre al Parlamento modifiche in questo senso”.
“Oggi – ha concluso il Sindaco – diamo anche il benvenuto ai nuovi ispettori, giovani che si sono messi a disposizione e che hanno vinto un concorso. Voglio ringrazio a nome della comunità, tutto il personale che si impegna giorno e notte per la sicurezza della città in terraferma e in laguna. Un plauso anche alla Protezione civile di tutto il territorio metropolitano, sempre pronta ad intervenire quando ce ne sia bisogno. Infine, un ringraziamento anche a Marghera dove stiamo potenziando i sistemi di sicurezza, a cominciare dalla nuova sede di via Cafasso. dove opera anche la nostra Unità cinofila perchè la droga è una brutta bestia ed è necessario farlo capire”.

Novità anche per la viabilità acquea, è stato infatti annunciato l’acquisto e la consegna prevista entro la fine dell’anno di nuove imbarcazioni in dotazione alla Polizia Locale. I mezzi sono stati acquistati con l’importante contributo di fondi PONMetro per un investimento totale di 4.500.000 euro.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%