Dalla città metropolitana

ZLS Porto di Venezia – Rodigino, Marcato:“La locomotiva non si può fermare, necessario finanziare le ZLS del nord come previsto per la ZES unica del Sud”

today24 Novembre 2023 31

Sfondo
share close

“Per continuare ad essere il traino dell’economia nazionale ed europea il Veneto, insieme a Lombardia ed Emilia Romagna, hanno bisogno di un sostegno attraverso strumenti adeguati. Le Zone Logistiche Semplificate (ZLS) del nord, nello specifico di quella veneta, sono uno di questi strumenti di sviluppo e di attrazione degli investimenti, che per diventare operative necessitano di specifici finanziamenti dello Stato come previsto per la ZES unica del sud. Ho portato il problema all’attenzione della Commissione Sviluppo Economico della Conferenza Stato Regioni, che ha accolto in maniera unanime la mia proposta di emendamento alla finanziaria”. Così l’Assessore regionale allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato spiega la scelta di portare all’attenzione della Commissione per lo Sviluppo Economico della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome una proposta di emendamento al disegno di Legge di Bilancio 2024, affinché i benefici fiscali previsti dall’art. 52 siano estesi anche alle Zone Logistiche Semplificate.

Il disegno di Legge di Bilancio, in corso di discussione, prevede la copertura per l’esercizio 2024 del credito d’imposta “ZES unica del Mezzogiorno” per un importo complessivo di 1,8 miliardi di euro, mentre per le ZLS non è prevista alcuna dotazione finanziaria.
L’emendamento proposto da Marcato ha avuto, dunque, lo scopo di estendere i benefici fiscali previsti nell’ambito dell’articolo 52 del disegno di legge di bilancio 2024 anche alle zone logistiche speciali che possono essere istituite nelle regioni individuate dalla normativa europea come “più sviluppate” che includano almeno un’area portuale compresa nella rete transeuropea dei trasporti (TEN-T).

“L’emendamento è stato approvato all’unanimità con il parere favorevole anche delle regioni del sud – puntualizza con soddisfazione Marcato -, segno che il problema che ho posto è stato compreso e condiviso da tutti. Ora la palla passa al Parlamento. Per questo ho inviato una specifica nota ai parlamentari veneti affinché si facciano carico di questo emendamento. È fondamentale che la ZLS Porto di Venezia – Rodigino diventi operativa al più presto. Ne va del futuro e dello sviluppo di un territorio strategico ben oltre i confini del Veneto”.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%