Notizie Locali

Un’altra nave non sicura fermata dalla Guardia Costiera

today18 Ottobre 2023 48

Sfondo
share close

Continua l’intensa attività di controllo della Guardia Costiera a bordo delle navi italiane e straniere che scalano il porto commerciale di Chioggia. Nuovo fermo amministrativo nei confronti di una nave che non assicura gli standard di sicurezza; si tratta della sesta detenzione che interessa gli scali clodiensi quest’anno.

Nel quadro degli obiettivi di salvaguardia della vita umana in mare e tutela dell’ambiente marino e costiero, domenica 15 ottobre gli ispettori del nucleo Port State Control – PSC della Guardia Costiera di Chioggia, assieme a personale della Direzione Marittima di Venezia, hanno adottato un provvedimento di fermo a carico di una nave di bandiera panamense e gestita da una compagnia di navigazione turca.

Il provvedimento è stato poiché la nave, approdata nei giorni scorsi presso lo scalo di Val da Rio, è risultata non soddisfare gli standard stabiliti per la sicurezza della navigazione e la prevenzione da inquinamenti marini dalle convenzioni internazionali di settore, in particolare a causa di gravi carenze riguardanti la prevenzione degli incendi e la gestione delle manutenzioni, soprattutto relative ai sistemi d’emergenza.

Il mercantile, prima di riprendere il mare, dovrà ripristinare gli standard di sicurezza e sostenere i controlli da parte degli ispettori delegati dallo stato di bandiera, responsabile del rilascio della certificazione di sicurezza.

Il Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera mantiene alto l’impegno nella lotta al fenomeno delle navi “sotto standard” che, in difformità alle convenzioni internazionali, navigano con gravissimo rischio per la sicurezza della navigazione e dell’ambiente marino, oltre che per la sicurezza e le condizioni di vita delle persone che vivono e lavorano a bordo.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%