Notizie Locali

A Chioggia il XIV Congresso Nazionale Aistom

today20 Ottobre 2023 70 3

Sfondo
share close

In occasione dei primi cinquant’anni dell’Associazione Italiana Stomizzati – Aistom, è stato organizzato a Chioggia il XIV Congresso Nazionale. Il Convegno si svolgerà in Auditorium San Nicolò dal 2 al 4 novembre 2023. Oggi, alla presenza di alcuni dei relatori del Congresso e dell’Assessore alle Politiche sociali del Comune di Chioggia Sandro Marangon, si è tenuta la presentazione dell’evento e l’annuncio della pubblicazione del “Libro Bianco sulle Stomie”.

Sandro Marangon, Assessore alle Politiche sociale e al Welfare in materia sanitaria del Comune di Choiggia:” E’ un onore per Chioggia ospitare i lavori del XIV Congresso Nazionale Aistom. L’associazione italiana stomizzati festeggia tra l’altro i suoi primi 50 anni; oltre agli auguri, all’associazione vanno anche i ringraziamenti per tutto il lavoro che medici, ricercatori, pazienti, caregiver e volontari svolgono quotidianamente. Sono 45.000 in Italia le persone stomizzate, persone che giungono a questa condizione dopo invasivi percorsi di cure, sia fisicamente che psicologicamente. Ecco che il lavoro della medicina e quello parallelo di associazioni di supporto come Aistom è fondamentale. La politica ha il compito di dare delle risposte immediate”.

Presenti alla conferenza stampa: collegato in video da Roma, on. Marcello Gemmato, sottosegretario Ministero della Salute, Roberta Gavagnin, in rappresentanza dell’ULSS 3 Serenissima, il Segretario nazionale Aistom Francesco Diomede, il sig. Nicodemo Doria presidente Aistom Veneto, Giuseppe Dodi estensore del “Libro Bianco” sulle stomie, importante raccolta delle esperienze di medici, pazienti e caregiver proprio sulla condizione di stomizzato.

La parola stoma, di origine greca, significa: “apertura, bocca”, nello specifico intendiamo con questo termine o con il sinonimo stomia, l’abboccamento alla cute di un viscere dell’apparato digerente, urinario o respiratorio, creando una comunicazione tra l’interno e l’esterno del nostro organismo. L’intervento chirurgico è sicuramente un importante trauma psico-fisico, ma è stata anche la risposta necessaria più sicura ed efficace per risolvere i tuoi problemi di salute. Consapevole di ciò è necessario abbandonare la sensazione di avere un disagio, un handicap, accettando la stomia come un modo nuovo per “vivere la vita serenamente”. Le persone stomizzate devono da subito intraprendere la strada della condivisione delle ansie e delle preoccupazioni, accettando serenamente la nuova condizione fisica.

L’Aistom è stata fondata nell’Istituto Tumori di Milano dal Prof. Macellino Pietroiusti. L’Associazione dal 1974 ha attivato in Italia i “Centri per Stomie” per la riabilitazione delle persone stomizzate. Dal 1975 grazie a specifici corsi formativi iniziò a fornire le prime competenze a infermieri e volontari (caregiver) che si approcciavano alla stomaterapia. Con questo prioritario obiettivo dal 1981 ha attivato la “Scuola nazionale in Stomaterapia” per infermieri, e in seguito la “Scuola Nazionale sulle Ulcere Cutanee”.

L’Associazione ha sempre creduto nel ruolo dell’infermiere “stomaterapista”, come figura professionale importante per la cura e l’assistenza ai pazienti stomizzati. Il tumore al colon retto è la seconda causa di morte tra le donne e la terza tra gli uomini; pertanto, si comprende bene l’importanza di attuare i Percorsi Diagnostici Terapeutici e Assistenziali previsti dalle Reti Oncologiche Regionali.
L’Associazione, con i suoi 50 anni, ricchi di storia, di diritti e percorsi formativi, a partire dai dispositivi medici monouso (sacche, placche, sonde, cateteri, pannoloni, prodotti per ulcere cutanee, ecc.), prodotti definibili “salvavita” per le persone stomizzate, poiché “indossati” e senza di essi i pazienti non possono svolgere gli atti quotidiani della vita. In 5 decenni siamo stati ricevuti in audizione da un Santo (Papa San Giovanni Paolo II, operato dal Prof. Francesco Crucitti – past-president Aistom). Santo che ci donato un bellissimo Messaggio d’Amore pubblicato in prima pagina dell’Osservatore Romano il 24 ottobre 1993. In seguito, siamo stati ricevuti in audizione dal Presidente Pertini, e a seguire il Presidente Oscar Luigi Scalfaro. Siamo stati ricevuti dall’ex Presidente della Camera Luciano Violante, differenti volte dai Presidenti delle Commissioni AA.SS. e del Senato della Repubblica. Sin dal 1992 abbiamo stimolato innumerevoli proposte di legge in Senato, alla Camera dei deputati e alle Regioni (vedere Veneto, Abruzzo e Campania); anche se alcune le norme regionali soffrono di carenze applicative. In Italia le norme applicative sui dispositivi medici vanno maggiormente tutelate e uniformate nella loro applicazione. Stiamo lavorando per sburocratizzare ulteriormente l’iter (n.d.r.: Lettera/Circolare ex Ministra della Salute Rosy Bindi e Circolare Ministra Lorenzin) per ottenere gli ausili, a partire dall’utilizzo della ricetta dematerializzata anche per le prescrizioni dei dispositivi medici.

Anche per queste motivazioni abbiamo ritenuto indispensabile la pubblicazione del primo “Libro Bianco sulle stomie”, che racconta la nostra storia: chi siamo e da dove veniamo. Un utile strumento nelle mani dei pazienti, delle famiglie, dei caregiver e dei professionisti della salute. Nel volume i problemi vengono affrontati considerando le reali esigenze delle persone stomizzate, utilizzando un linguaggio semplice e consapevole. Il volume accresce la consapevolezza delle problematiche sociali, etiche e professionali. Per queste ragioni ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito alla stesura dei testi, in particolar modo al nostro Segretario nazionale Cav. Francesco Diomede e al lavoro di coordinamento e organizzazione dei contenuti del Prof. Giuseppe Dodi (già presidente Aistom).

Il “Libro” è anche un sentito ringraziamento rivolto a tutti coloro che in mezzo secolo di vita associativa si sono prodigati per migliorare la qualità e quantità di vita delle persone stomizzate (pazienti, caregivers, volontari, medici e infermieri).

Scritto da: Redazione

Rate it

0%