Notizie dal Veneto

Status di comunità Marina, martedì anche Chioggia a Roma con il Presidente del Camera

today26 Gennaio 2024 30 4 5

Sfondo
share close

Con l’inizio del nuovo anno riprendono gli incontri per la legge sullo “Status delle Comunità Marine”, obiettivo importante per il quale lavorano fianco a fianco da tempo i 20 comuni interessati: oltre a Chioggia, Alghero, Arzachena, Bibbona, Caorle, Castiglione della Pescaia, Cattolica, Cavallino Treporti, Comacchio, Grado, Jesolo, Lignano Sabbiadoro, Riccione, Rosolina, San Michele al Tagliamento, San Vincenzo, Sorrento, Taormina, Viareggio, Vieste. Le località da sole attraggono il 12% delle presenze turistiche turistiche complessive in Italia.

Martedì 30 gennaio 2024 una delegazione di 15 sindaci, rappresentanti delle maggiori località marine italiane guidati da Roberta Nesto, Sindaco di Cavallino Treporti e coordinatrice nazionale del network G20Spiagge, realizzeranno un tour parlamentare che avrà inizio con un incontro con il Presidente della Camera Lorenzo Fontana. A seguire si confronteranno con i responsabili turismo dei maggiori partiti presenti in Parlamento: Fratelli d’Italia, Lega, PD, Forza Italia, 5 Stelle.

Altro momento particolarmente importante sarà l’incontro con il Presidente della Decima Commissione parlamentare, Gusmeroli: sarà proprio con lui che i Sindaci faranno il punto operativo sull’iter della legge e ne verificheranno i tempi di attuazione.

“Inizia un nuovo anno e continua l’impegno anche della nostra Amministrazione per arrivare al riconoscimento dello Status di Comunità marina del nostro comune, così come per gli altri 19 aderenti al G20Spiagge. Da nord a sud le esigenze sono le stesse, quello che mi preme ricordare è che ciò che mi sta a cuore è l’interesse dei miei residenti. Sicurezza e rifiuti sono due temi, tra gli altri, sui quali è necessario intervenire. Non è giusto che i costi delle località “fisarmonica” ricadano sui residenti e i servizi garantiti dagli ospedali o dalle forze dell’ordine vanno tarati a seconda della stagionalità del turismo” ha affermato Mauro Armelao, Sindaco di Chioggia.

La legge sullo Status delle Comunità Marine, quando attuata, modificherà in modo sostanziale il rapporto tra cittadini residenti e turisti: le nuove normative daranno maggiori possibilità ai Consigli Comunali delle città marine nella pianificazione dei bilanci, liberando risorse a favore degli abitanti. Oggi ciò non è possibile. In particolare, relativamente all’utilizzo della tassa di soggiorno, i limiti del suo impiego sono notevoli e, soprattutto, superati dalle necessità di un turismo moderno. Avere nuove regole consentirebbe di usare i proventi della tassa nella forma più opportuna per i residenti che oggi sono molto penalizzati.
La nuova stagione, che per tutte le località inizierà nel periodo pasquale a marzo, potrà finalmente segnare un salto di qualità nella gestione delle Comunità Marine italiane.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%