Suem118: Nel 2018 calano gli interventi estivi del Pronto Soccorso di Chioggia

Written by on 3 Novembre 2018

Continua il trend di crescita: gli uomini e i mezzi del Suem 118 affrontano nel periodo estivo un numero ingente di emergenze, che nell’estate del 2018 sono state ancora più numerose di quelle dell’estate scorsa.
La Centrale Operativa dell’Ulss 3 Serenissima, a Mestre, riassume l’attività nei quattro mesi estivi (giugno-settembre) con due dati complessivi che forniscono una dimensione del lavoro svolto: “Le chiamate telefoniche ricevute dalla Centrale Operativa – sottolinea il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben – sono state 68.671, mentre lo scorso anno nello stesso periodo erano state 66.237; le missioni gestite dalla Centrale nei quattro mesi estivi sono state 40.025, mentre lo scorso anno nello stesso periodo erano state 38.445. Parliamo quindi di diecimila missioni gestite ogni mese sul territorio provinciale, ben più di trecento ogni giorno per tutta l’estate, che si conferma periodo di grande impegno per gli uomini del soccorso”.

Una rapida analisi dei dati scorporati evidenzia come il numero degli interventi nelle aree balneari-turistiche sia tutto sommato paragonabile ai dati dello scorso anno, e anzi in lieve calo. Sono state infatti 2499 le missioni a Venezia e al Lido, che lo scorso anno nello stesso periodo erano state 2492; a queste si sommano le 1222 missioni a Cavallino (nel 2017 erano state 1215), le 2392 missioni a Chioggia (nel 2017: 2751), le 2348 missioni a Jesolo (nel 2017: 2440), le 1285 missioni a Caorle (nel 2017: 1391), le 139 missioni ad Eraclea (nel 2017: 134), le 1122 missioni a Bibione (nel 2017: 1215).
Sempre nel periodo giugno-settembre, sono state 19 le missioni per un annegamento; cinque i decessi registrati.
Sono risultati inferiori allo scorso anno anche le occasioni in cui è stato necessario l’intervento d’urgenza degli elicotteri del Suem118: i due mezzi si sono mossi da Padova e da Treviso 55 volte tra maggio e settembre per un intervento nel territorio dell’Ulss 3 Serenissima, mentre nello scorso anno le missioni erano state 77.

In un’estate che è risultata quindi meno impegnativa di quella precedente sul fronte balneare, l’aumento degli interventi del Suem118 si è concentrato quindi nell’area vasta della terraferma dell’Ulss 3 Serenissima, da Cavarzere a Marcon: “Siamo sicuramente messi alla prova ogni giorno – spiega il Direttore della Centrale Operativa Suem118, Paolo Caputo – da assi viari di particolare intensità, quali la Romea e i percorsi autostradali che attraversano il territorio. L’Ospedale di Mestre in particolare si pone quindi come presidio fondamentale di riferimento per i soccorsi in caso di gravi eventi, e allo stesso modo fondamentale è il presidio ospedaliero di Chioggia, in un area particolare. La Centrale Operativa dell’Ulss 3 Serenissima, i mezzi e uomini del Suem, gli Ospedali con i loro Pronto Soccorso operano in piena sinergia, con il coinvolgimento dei mezzi, del personale e delle strutture di tutti gli Ospedali del territorio vasto”.


Current track

Title

Artist

Background