Case Popolari, dopo anni ecco il nuovo bando

Written by on 24 Luglio 2019

Il Comune di Chioggia ha pubblicato il bando di concorso di edilizia residenziale pubblica “E.R.P.”, anno 2019 (ai sensi della legge regionale 39/2017 – Regolamento regionale n. 4/2018 – Deliberazione giuntale n. 71/2019), valido per l’assegnazione degli alloggi che si renderanno disponibili nel periodo di validità della graduatoria, localizzati nell’ambito territoriale del Comune di Chioggia. Le domande vanno presentate all’Ufficio Protocollo del Comune di Chioggia entro le ore 12:00 di venerdì 20/09/2019 (in alternativa può essere presentato anche: mediante P.E.C. o raccomandata con ricevuta di ritorno, vedi indicazioni del bando).

Coloro i quali hanno già presentato istanza nel bando precedente e non sono risultati assegnatari di una casa (l’ultimo bando è stato indetto nel 2010, con 343 domande pervenute, 333 ammesse e 28 alloggi assegnati) sono tenuti, qualora ancora interessati, a ripresentare la domanda nei termini e con le modalità previste dal presente bando, in quanto la graduatoria precedente è scaduta.

«La novità rispetto all’ultimo bando del 2010 – spiega l’assessore alla casa e alle politiche sociali e sussidiarietà Luciano Frizziero – è che possono partecipare non solo i residenti del nostro Comune, che comunque ricevono un punteggio anche in base agli anni di residenza a Chioggia, ma anche chi ha residenza anagrafica nel Veneto da almeno cinque anni, anche non consecutivi e calcolati negli ultimi dieci anni, fermo restando che il richiedente deve essere, comunque, residente nel Veneto alla data di scadenza del bando. Per facilitare la presentazione della domanda i Servizi Sociali hanno stipulato apposita convenzione, con costi a proprio carico, con otto Centri Assistenza Fiscale che garantiscono l’assistenza gratuita nella compilazione. Ulteriori informazioni possono essere chieste al nostro Servizio Casa di Palazzo Morosini, sede dei Servizi Sociali».

Il modulo di domanda può essere scaricato dal sito del Comune di Chioggia (notizia in home page, sotto la sezione Bandi e Avvisi) oppure può essere ritirato presso il front office della sede dei Servizi Sociali in Corso del Popolo n. 1327 (Palazzo Morosini) nonché nelle sedi dei CCAF convenzionati.

 

Al momento della domanda il richiedente deve essere munito di: documento d’identità in corso di validità e codice fiscale proprio e di tutti i componenti del nucleo familiare; titolo per il soggiorno in Italia proprio e di tutti i componenti del nucleo familiare (se proveniente da Paesi Terzi); ISEE in corso di validità. Qualora la domanda riguardi specifiche condizioni soggettive e oggettive, il richiedente deve essere munito della ulteriore documentazione indicata nel bando.

Tagged as

Current track

Title

Artist

Background