Premio Campiello 2021: vince Giulia Caminito con “L’acqua del lago non è mai dolce”

Scritto da il 5 Settembre 2021

E’ Giulia Caminito con “L’acqua del lago non è mai dolce”, edito da Bompiani, la vincitrice della 59esima edizione del Premio Campiello. La Giuria popolare dei Trecento Lettori anonimi l’ha preferita agli altri quattro finalisti.

Con 99 voti ha preceduto Paolo Malaguti, secondo a 80 con “Se l’acqua ride” (Einaudi). A completare il podio Paolo Nori con “Sanguina ancora, l’incredibile storia di Fedor M. Dostoevskij” (Mondadori), che ha ottenuto 37 voti. Quarta posizione, a quota 36, per Carmen Pellegrino con “La felicità degli altri” (La nave di Teseo). Quinto posto per Andrea Bajani con “Il libro delle case” (Feltrinelli), che ha ottenuto 18 voti. La cinquina finalista era stata scelta a maggio dalla Giuria dei Letterati, presieduta dallo scrittore e regista Walter Veltroni.

La cerimonia conclusiva del premio organizzato dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto, trasmessa in diretta televisiva su Rai 5, è stata condotta da Andrea Delogu. Ad accompagnarla sul palco, Lodo Guenzi, cantante de Lo Stato Sociale e attore.

Ad assistere all’evento, ospitato nella cornice dell’Arsenale di Venezia, circa 800 invitati tra ospiti istituzionali, rappresentanti del mondo imprenditoriale, della cultura e delle case editrici. Presenti, tra gli altri, il sindaco di Venezia, il ministro per i Rapporti con il Parlamento e il sottosegretario agli Affari Esteri.

La serata è iniziata con il ricordo di Daniele Del Giudice, lo scrittore nato a Roma ma che da molti anni viveva a Venezia, morto due giorni fa e al quale è stato attribuito il riconoscimento alla carriera. Poi si è passati alla presentazione dei singoli autori e dei loro volumi.

Nel corso della cerimonia, durante la quale sono stati ricordati, a 100 anni dalla nascita, Mario Rigoni Stern e Andrea Zanzotto, sono stati anche premiati i vincitori degli altri riconoscimenti previsti dalla Fondazione Il Campiello: Alice Scalas Bianco, che ha ottenuto il Campiello Giovani con il racconto “Ritratto di Parigi” e Daniela Gambaro, alla quale è stata assegnata  l’Opera Prima per “Dieci storie quasi vere”, edito da Nutrimenti.

***

Giulia Caminito è nata a Roma nel 1988 e si è laureata in Filosofia politica. Ha esordito con il romanzo La Grande A (Giunti 2016, Premio Bagutta opera prima, Premio Berto e Premio Brancati giovani), seguito nel 2019 da Un giorno verrà (Bompiani, Premio Fiesole Under 40).

Taggato come

Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background