Il ministro d’Incà in visita a Forte San Felice:”Il governo reperirà ulteriori finanziamenti”

Scritto da il 26 Settembre 2021

«Chioggia è cambiata, percettibilmente, in questi anni di amministrazione 5 Stelle». Lo ha dichiarato questa mattina il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico d’Incà, in visita al Forte San Felice: accompagnato dal vicesindaco e assessore al Demanio, Marco Veronese, dal candidato sindaco Daniele Stecco e da un discreto numero di candidate e candidati consiglieri comunali del M5S e della lista Chioggia Sempre!, il ministro ha usufruito della guida del farista Diego Nordio, alla presenza dei nuovi vertici della Capitaneria di Porto di Chioggia.

L’esponente del governo, entusiasta della sua prima volta nel luogo, ha annunciato l’impegno a reperire nuovi finanziamenti per concludere il restauro del compendio, che ora sta vertendo sul portale settecentesco del Tirali, dov’è ubicato il cantiere in corso. Questi fondi andranno ad aggiungersi ai 7 milioni delle opere compensative del MOSE, rivendicati dal vicesindaco Veronese, e a quelli raccolti dal FAI per la campagna “I luoghi del cuore”.

“Una volta che il percorso di smilitarizzazione sarà compiuto – ha dichiarato il candidato sindaco Stecco – l’87% del Forte rimarrà all’uso pubblico, a cominciare dalle strutture convertite a museo, mentre il 13% sarà concesso ai privati per finalità ricettive”.

Prima di terminare la visita, il ministro e le persone al seguito si sono concesse uno scatto con vista mozzafiato verso Chioggia e la laguna, dal belvedere recentemente restaurato.


Radio Clodia

play your music

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background