Notizie Locali

Chioggia regolamenta l’uso dei prodotti fitosanitari

today21 Dicembre 2022 85 5

Sfondo
share close

Il consiglio comunale di Chioggia, nella seduta del 19 dicembre 2022, ha approvato anche il “Regolamento comunale sull’uso dei prodotti fitosanitari nelle aree frequentate dalla popolazione o da gruppi vulnerabili e nelle aree adiacenti ad esse”.

“Si tratta di un atto dovuto – ha sottolineato Serena De Perini, Assessore all’Ambiente del Comune – anche se io preferisco dire che è una presa di posizione forte da parte dell’Amministrazione sull’uso responsabile di queste sostanze. Gli operatori agricoli che le utilizzano, proprio in virtù dell’amore per la terra che dimostrano tutti i giorni, avranno un protocollo definito al quale fare riferimento, riducendo il più possibile l’impatto sull’ambiente e assicurando la protezione della salute dei cittadini. Così come la difesa del territorio e della biodiversità animale e vegetale. In questo modo recepiamo i dettami della normartiva europea in materia”.

Il Regolamento prevede: l’individuazione delle aree comunali frequentate dalla popolazione o da gruppi vulnerabili; misure per la riduzione dell’uso o dei rischi derivanti dall’utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle aree agricole, nelle aree sensibili, nelle aree extra agricole, nelle aree di protezione, nelle aree limitrofe alle abitazioni, allevamenti, locali accessori e annessi rustici, nei corsi d’acqua e fossati – scoline, mediante l’introduzione di distanze, fasce di rispetto, divieti e mitigazioni; dispositivi per irrorare i prodotti e dispositivi di protezione per gli addetti ai lavori (DPI); le comunicazioni relative ai trattamenti con prodotti fitosanitari e la gestione delle rimanenze; i controlli e le sanzioni in caso di mancato rispetto del regolamento.

“L’attenzione all’ambiente e, naturalmente, quella per la salute delle persone, ha concluso l’Assessore De Perini – devono stare a cuore a tutti. Ormai siamo ben consapevoli di quali danni possono derivare da un uso non conforme dei fitofarmaci. Così pure dei nitrati: si tratta di fertilizzanti presenti in natura, ma un uso ‘superficiale’ può farne finire ingenti quantità in acqua, alimentando così le alghe e provocandone una eccessiva proliferazione. Con conseguenti gravi danni per l’ecosistema e per l’itticoltura”.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%