Dalla città metropolitana

Natale di avarie per ACTV: Guasti a tre dei cinque Ferry Boat, per due volte salta il collegamento Pellestrina – Lido

today27 Dicembre 2022 355 5

Sfondo
share close

Natale di disagi per il settore navigazione di ACTV, vittima di una incedibile sequenza di guasti a bordo dei propri mezzi proprio a cavallo del Natale. Il 25 dicembre infatti ben tre dei cinque totali ferry boat hanno riportato avarie tecniche che hanno obbligato i mezzi ad andare in cantiere per l’intervento dei tecnici.

A riportare danni sono stati il “Lido di Venezia”, poi la “Metamauco”, la “Pellestrina” ed infine la “San Marco”.

L’azienda è intervenuta per assicurare comunque il servizio: la linea 17 Tronchetto-Lido è stata erogata con la “Marco Polo” e poi con la “San Marco”, quindi la “Lido” è stata inserita per due corse aggiuntive attorno all’ora di pranzo. In questo modo, come chiarito da Actv, è stato garantito il trasporto di tutte le vetture prenotate e il deflusso dall’isola. La linea 11 (Lido S.M.E. – Chioggia), invece, a partire dalle ore 18.30 è stata erogata con motobattello foraneo, trasportando passeggeri, cicli e motocicli, ma non automobili e bus.

Dopodiché, durante la notte tra Natale e Santo Stefano i tecnici hanno lavorato al ripristino delle condizioni di utilizzo dei ferry e dalle ore 9.30 del 26 dicembre la linea 11 è stata ripristinata con nave traghetto, riattivando il ferry “San Marco”. Solo dodici ore dopo però un nuovo problema tecnico alla nave traghetto San Marco ha obbligato l’Azienda a tornare ad erogare il servizio di linea 11 con battello foraneo consentendo il trasporto di soli passeggeri, cicli e motocicli.

ACTV, da parte sua, ha diramato una nota con la quale ringrazia gli operai della manutenzione operativa e pronto intervento, i funzionari della centrale operativa navigazione e del cantiere, nonché i direttori mobilità lagunare e manutenzione navale “per lo sforzo profuso con l’obiettivo di garantire, pur nelle condizioni di contesto emergenziali, il funzionamento del servizio“.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%